Lavoro, Ocse: “In Italia prospettive insufficienti di impiego per i laureati” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, Ocse: “In Italia prospettive insufficienti di impiego per i laureati”

In Italia, il 18% degli adulti d’età compresa tra i 25 e i 64 è laureato. Lo rende noto l’OCSE – l’Organizzazione per la Cooperazione e lo sviluppo economico -, osservando che si tratta di uno dei dati più bassi rilevati nell’area, pari alla metà della media. Lo studio dell’OCSE osserva che i bassi livelli d’istruzione terziaria in Italia “possono essere in parte dovuti a prospettive insufficienti di lavoro e ai bassi ritorni finanziari” (-22% rispetto alla media Ocse), ovvero a retribuzioni “relativamente basse” per i laureati. L’Italia rappresenta un caso anomalo, dunque: nell’area OCSE, in generale, c’è una relazione inversa tra la quota di laureati e il loro vantaggio retributivo. Inoltre, l’80% dei 25-64enni con un’istruzione terziaria in Italia ha un impiego, ma il tasso di occupazione si riduce al 64% per la fascia d’età compresa tra i 25 e i 34anni, il più basso livello dei Paesi industrializzati, dove la media è dell’83%.

 

Scrivi una replica

News

Emergenza sanitaria: dal 1° febbraio al supermercato e in farmacia senza Green Pass

Dal 1° febbraio per entrare nella maggior parte dei negozi servirà il Green Pass base, che si può ottenere anche soltanto con un test anti-genico…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: in Italia circa ventimila ricoveri in area medica

La nuova ondata di contagi sta mettendo sotto pressione il sistema ospedaliero italiano: i pazienti “con” o “per” Covid-19 ricoverati in area medica sono circa…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo oltre tre milioni di nuovi casi al giorno

A livello globale, tra il 13 e il 19 gennaio, i contagi giornalieri hanno superato i tre milioni, una cifra quintuplicata dalla scoperta della variante…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, 70mila nuovi contagi in Israele

Sono quasi 70mila i nuovi casi registrati in Israele, dove salgono anche i malati gravi che sfiorano quota 638. Il dato dei contagi è il…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia