Famiglie: la spesa per consumi cresce più dei redditi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Famiglie: la spesa per consumi cresce più dei redditi

Di conseguenza nel secondo trimestre si è registrata una diminuzione della propensione al risparmio dello 0,2%
di Redazione

Nell’ultimo resoconto sui conti economici trimestrali l’Istat ha rivisto leggermente al ribasso la stima sulla crescita del Pil nel secondo trimestre del 2017, passando dal +0,4% delle precedenti rilevazioni al +0,3%. Rispetto allo stesso trimestre di un anno fa il progresso rimane del +1,5%, mentre il dato acquisito per l’intero anno è del +1,2%, non troppo lontano dalle previsioni contenute del DEF.

Ma, nonostante la ripresa generale del Paese, le famiglie hanno ancora qualche difficoltà. L’Istituto nazionale di statistica ha infatti registrato una diminuzione dello 0,2% della propensione al risparmio – ovvero il rapporto tra quanto viene accantonato e il reddito lordo disponibile – che, scendendo al 7,5%, ha toccato il valore più basso dal 2012. Come spiega l’Istat la diminuzione è frutto di un aumento della spesa per consumi superiore a quella dei redditi.
Dalle serie storiche si può notare infatti come a fronte degli aumenti congiunturali dello 0,4% nel secondo trimestre e dell’1,3% nel primo che hanno interessato la spesa per consumi, il reddito disponibile lordo sia aumentato soltanto di pochi decimi di punto (+0,2% nel secondo trimestre e +0,5% nel primo).
Andamento simile è osservabile anche nel confronto tendenziale. Rispetto al secondo trimestre di un anno fa la spesa per consumi finali delle famiglie è aumentata del 2,7% e del 2,6% rispetto al primo trimestre, mentre il reddito lordo disponibile ha registrato, rispettivamente, un +0,9% ed un +1,3%.
In calo, invece, gli investimenti fissi lordi: tra il primo ed il secondo trimestre de 2017 si registra infatti una flessione dello 0,2%, mentre risulta positivo il confronto con lo stesso periodo di un anno fa, +2,4%.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Italia nelle ultime 24 ore registrati 1.912 nuovi casi

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.912 casi positivi, il numero giornaliero più alto dalla fine del lockdown. Lo ha reso noto il ministero…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Prometeia prevede un calo del 9,6% per il Pil italiano nel 2020

Il centro studi Prometeia ha aggiornato le stime sull’economia italiana nel 2020 e nel 2021, indicando un calo del PIL del 9,6% quest’anno e una…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, attacco presso l’ex sede di Charlie Hebdo: quattro persone ferite

Un attacco a Parigi nella tarda mattinata di oggi, nei pressi dell’ex sede di Charlie Hebdo, che nel gennaio 2015 fu teatro della strage compiuta…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fratelli d’Italia, Raffaele Fitto positivo al coronavirus

Il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Puglia ha annunciato su Facebook di essere risultato positivo al tampone per il coronavirus. Positiva anche la…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia