Prezzi delle abitazioni ancora in calo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Prezzi delle abitazioni ancora in calo

Nei primi sei mesi l’Istat ha rilevato una flessione dell’indice IPAB dello 0,3%. Rallenta al -0,1%, la variazione acquisita per l’intero 2017.
di Redazione

Nonostante gli auspici degli operatori di mercato, i prezzi delle abitazioni presentano ancora un andamento piuttosto altalenante. Nel secondo trimestre l’indice IPAB calcolato dall’Istat ha infatti registrato un aumento congiunturale e una diminuzione tendenziale. Senza contare che il consuntivo sui primi sei mesi dell’anno mostra nuovamente un calo.

Rispetto allo stesso trimestre di un anno fa l’indice che misura i prezzi delle abitazioni ha infatti riportato una diminuzione dello 0,1% (-0,2% nel primo trimestre), rallentando notevolmente rispetto alle rilevazioni precedenti. Basti pensare che al termine del secondo trimestre del 2016 la flessione tendenziale dei prezzi delle abitazioni era dello 0,9%.
Osservando le tabelle che accompagnano il resoconto dell’Istituto nazionale di statistica si nota che a comportare la diminuzione annua è ancor una volta il comparto delle abitazioni già esistenti, per le quali si rileva una flessione dei prezzi dello 0,3% (nel primo trimestre si era registrata una variazione nulla), mentre quelle nuove hanno riportato un aumento dello 0,3% contro il pesante -1,4% che aveva interessato i primi tre mesi dell’anno.
Diverso il discorso se si guarda invece al confronto congiunturale. Tra il primo ed il secondo trimestre i prezzi delle abitazioni sono infatti cresciuti dello 0,3% invertendo il trend dei due periodi precedenti (nel primo trimestre l’Istat ha rilevato un -0,1%, nel quarto trimestre del 2016, invece, un -0,4%). Anche in questo caso il supporto maggiore all’indice generale è stato fornito dal mercato delle abitazioni nuove, per le quali si è registrato un aumento dell’indice IPAB dello 0,3% , mentre per quelle già esistenti la crescita è stata dello 0,2%.
Il consuntivo sui primi sei mesi dell’anno riporta un calo dello 0,2%, risultato del meno 0,3% registrato alle abitazioni nuove e del -0,2% che ha interessato quelle già esistenti. In territorio negativo anche la variazione acquisita per il 2017: -0,1%, in forte rallentamento rispetto al-0,8% del 2016.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Italia nelle ultime 24 ore registrati 1.912 nuovi casi

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.912 casi positivi, il numero giornaliero più alto dalla fine del lockdown. Lo ha reso noto il ministero…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Prometeia prevede un calo del 9,6% per il Pil italiano nel 2020

Il centro studi Prometeia ha aggiornato le stime sull’economia italiana nel 2020 e nel 2021, indicando un calo del PIL del 9,6% quest’anno e una…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, attacco presso l’ex sede di Charlie Hebdo: quattro persone ferite

Un attacco a Parigi nella tarda mattinata di oggi, nei pressi dell’ex sede di Charlie Hebdo, che nel gennaio 2015 fu teatro della strage compiuta…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fratelli d’Italia, Raffaele Fitto positivo al coronavirus

Il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Puglia ha annunciato su Facebook di essere risultato positivo al tampone per il coronavirus. Positiva anche la…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia