Stati Uniti: la Fed ha rialzato i tassi all’1,25-1,50% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti: la Fed ha rialzato i tassi all’1,25-1,50%

di Redazione

Nel corso della penultima riunione alla guida della Federal Reserve, la presidente della banca centrale americana, Janet Yellen, ha confermato le attese, alzando i tassi per la terza volta nel corso del 2017, all’1,25-1,50%.
Una decisione, spiega la Fed, legata ai “progressi realizzati e attesi sia sul fronte del mercato del lavoro che su quello dell’inflazione”. “Le informazioni ricevute dall’ultima riunione di novembre – si legge nel comunicato della Banca centrale – indicano che il mercato del lavoro ha continuato a rafforzarsi e l’attività economica è cresciuta a una velocità solida. Le spese delle famiglie sono cresciute a un tasso moderato”.

Secondo le stime diffuse nel corso della conferenza stampa, il Pil dovrebbe registrare una crescita del 2,5% nel 2018 (le previsioni di settembre indicavano un +2,1%), e un aumento compreso tra il +1,9% ed il +2,3% al termine dell’anno a seguire (contro la forbice +1,7-2,1% avanzata due mesi fa).
In miglioramento anche le stime sul tasso di disoccupazione che dovrebbe scendere al 3,7-4% nel 2018, dal 4-4,2% ipotizzato a settembre, mentre “l’inflazione – si legge – dovrebbe restare sotto il 2% nel breve termine ma stabilizzarsi intorno all’obiettivo della Fed nel medio termine. La politica monetaria resta accomodante e sostiene il mercato del lavoro e il ritorno dell’inflazione al 2%. Ci attendiamo che le condizioni economiche si evolvano in modo da garantire aumenti dei tassi di interesse graduali”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, principe di Svezia e sua moglie sono positivi

Il principe di Svezia, Carlo Filippo (41 anni) e sua moglie, sono risultati positivi al coronavirus. I contagi in Svezia continuano a salire e tra…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «Decisione su sci è di competenza nazionale»

«La decisione sull’attività sciistica è di competenza nazionale, non europea. Occorre prudenza nel revocare le misure anti-Covid perché questo può provocare la recrudescenza del virus».…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 60milioni di casi nel mondo

Sono 60.392.439 i casi di coronavirus accertati a livello globale dall’inizio della pandemia, con 1.421.308  decessi e 38.704.717 guariti. Lo ha reso noto la John…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, negli Usa oltre 2400 morti nelle ultime 24 ore

Sono oltre 2400 le morti causate negli Usa nelle ultime 24 dal Covid. Si tratta del bilancio peggiore degli ultimi sei mesi. Il Paese ha…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia