Ancora giù i prezzi delle case | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ancora giù i prezzi delle case

La media dei tre trimestri mostra una flessione dello 0,4%, in rallentamento rispetto alla media degli anni passati: -0,8% nel 2016, -2,6% nel 2015 e -4,4% nel 2014.
di Redazione

Nonostante qualche segnale incoraggiante (come l’aumento delle compravendite, per esempio), il mercato immobiliare presenta ancora qualche indicatore in territorio negativo. Uno di questi è quello relativo ai prezzi delle abitazioni, nuovamente in calo alla fine del terzo trimestre.

L’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) ha infatti riportato una flessione congiunturale dello 0,5%, riflettendo il calo dei prezzi delle abitazioni esistenti, scesi dello 0,7% contro l’aumento dello 0,3% che ha interessato le case di nuova costruzione.
Anche l’andamento tendenziale è stato influenzato negativamente dalla dinamica che sta interessando le abitazioni esistenti. Tra il terzo trimestre del 2016 e quello del 2017 l’indice dei prezzi delle abitazioni è infatti sceso dello 0,8%. In questo caso le abitazioni esistenti hanno riportato un -1,3% (-0,5% nel secondo trimestre sullo stesso periodo dell’anno precedente), a fronte dell’accelerazione dei prezzi che ha interessato le case di nuova costruzione: +0,6%, dopo il +0,3% di un anno prima.
In media, si legge sul comunicato dell’Istat, “nei primi tre trimestri del 2017 i prezzi delle abitazioni diminuiscono dello 0,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sintesi di un leggero aumento dei prezzi delle abitazioni nuove (+0,1%) e della diminuzione di quelli delle abitazioni esistenti (-0,6%)”. Un andamento che, nonostante quanto riscontrato nel terzo trimestre, lascia prevedere un rallentamento nella caduta dei prezzi rispetto agli anni passati. Nel 2016, infatti, l’indice dei prezzi riportò un -0,8%, mentre l’anno precedente fu interessato da -2,6% e il 2014 da un -4,4%.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,8 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.809.596. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre cento accademici hanno chiesto misure restrittive più drastiche al governo

Oltre cento scienziati e docenti universitari hanno scritto un appello al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e a quello del Consiglio, Giuseppe Conte. Nella lettera,…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Negli Stati Uniti, con il coronavirus persi 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana»

Circa 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana. A tanto ammonta il “costo” del coronavirus negli Stati Uniti. La stima è contenuta in uno…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito e Giappone firmano accordo commerciale

È stato siglato oggi il primo accordo commerciale post-Brexit per il Regno Unito. Si tratta dell’intesa con il Giappone (firma avvenuta a Tokyo, presente per…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia