Quanto è importante difendersi dagli attacchi informatici | T-Mag | il magazine di Tecnè

Quanto è importante difendersi dagli attacchi informatici

Tra le imprese italiane, aumenta la consapevolezza dell'importanza della gestione della sicurezza e della privacy
di Redazione

La minaccia è concreta – il numero degli attacchi informatici è cresciuto esponenzialmente, negli ultimi anni –, al punto tale da convincere sempre più imprese a dotarsi di sistemi in grado di neutralizzarla. Troppo alto il rischio di subire un attacco e i relativi danni economici.

L’ultimo Osservatorio Information Security & Privacy della School of Management del Politecnico di Milano ha quantificato il valore raggiunto nel 2017 dal mercato delle soluzioni di information security in Italia. Ecco i risultati. Secondo lo studio, il mercato ha raggiunto i 1,09 miliardi di euro, in aumento rispetto al 2016 (+12%). A investire maggiormente nella cyber sicurezza sono le imprese di dimensioni maggiori: il 78% della spesa complessiva è riconducibile alle grandi aziende.

Nel 2017 il cyber crime è costato mediamente 11,7 milioni di dollari per azienda, pari al 23% in più rispetto ai 9,5 milioni del 2016 e al 62% in più rispetto alla media dell’ultimo quinquennio.

Lo studio osserva che nelle imprese italiane sta aumentando la consapevolezza dell’importanza della gestione della sicurezza e della privacy, mentre aumentano i budget stanziati.
Un’indagine realizzata da Accenture in collaborazione con Ponemon Institute – Cost of Cyber crime study, che ha coinvolto 2.182 professionisti informatici ed esperti di sicurezza in 254 aziende sparse nel mondo – rivela che mediamente ogni impresa (specialmente quelle dei servizi finanziari e del comparto energetico) subisce 130 violazioni all’anno (+27% su base annua) con ingenti danni. Un attacco informatico, infatti, si traduce in perdite di ore lavorative, di informazioni, di ricavi e di danni alle infrastrutture.

Secondo l’Annual Cybersecurity Report 2017 della CISCO, “per le imprese che hanno subito un attacco, l’effetto è stato notevole: il 22% ha perso clienti – il 40% ha perso oltre il 20% della propria base di clienti –; il 29% ha perso fatturato – il 38% ha subito perdite per oltre il 20% delle entrate –; il 23% ha perso delle opportunità di business”.

Il cyber crimine rappresenta una minaccia per tutti. Nessuno escluso. Secondo la Polizia postale, nel 2017 sono stati condotti 1.006 attacchi contro i servizi internet relativi a siti istituzionali e infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, via libera del Cts a tamponi rapidi nelle scuole italiane

Il CTS, il Comitato tecnico scientifico, ha dato il via libera alla possibilità di effettuare tamponi rapidi nelle scuole italiane «ai fini esclusivi di screening è possibile…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Guterres: «Dobbiamo agire adesso, altrimenti rischiamo recessione globale»

«Se non agiamo ora, abbiamo davanti una recessione globale che potrebbe spazzare via decenni di sviluppo e rendere completamente fuori portata l’Agenda 2030». Così il…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tensioni Armenia-Azerbaigian, «intensi combattimenti»

Proseguono gli scontri tra Armenia e Azerbaigian nonostante i ripetuti appelli al cessate il fuoco. In particolare, riporta la Tass, l’Azerbaigian riferisce che tra ieri…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Save the Children: «La pandemia ha peggiorato le condizioni dei bambini siriani»

La pandemia ha peggiorato le condizioni dei bambini siriani. Secondo Save the Children, negli ultimi sei mesi il numero di minori in condizioni di insicurezza…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia