Gli scenari all’indomani delle elezioni politiche | T-Mag | il magazine di Tecnè

Gli scenari all’indomani delle elezioni politiche

A due mesi dal voto, cresce solo la Lega mentre perdono consensi M5S, Pd e Forza Italia. Così il sondaggio Tecnè per Matrix del 2 maggio
di Redazione

Se si votasse oggi, la Lega sarebbe l’unica forza politica ad uscire rafforzata. Questo è quanto emerge dall’ultimo sondaggio dell’Istituto di ricerca Tecnè condotto per Matrix: la rilevazione ha coinvolto 1.600 italiani maggiorenni. Il 22,8% del campione ha ammesso che voterebbe per il partito guidato da Matteo Salvini, in crescita dal 17,4% ottenuto il 4 marzo. In calo Movimento 5 Stelle, Partito democratico e Forza Italia. Al M5S andrebbe il 31,8% delle preferenze: alle scorse elezioni ne ha conquistate il 32,7%. Lo stesso vale per il PD – i dem passerebbero al 17,6% contro il 18,7% del 4 marzo – e Forza Italia, da 14 a 12,6%. L’area dell’astensione e degli indecisi si attesterebbe al 36,9%.

Sommando i voti ottenuti dalle varie componenti, il centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) supererebbe la fatidica soglia del 40%, raggiungendo il 40,7% contro il 37% ottenuto alle Politiche. In calo, ovviamente, il centrosinistra – oltre al Pd, perde consensi anche Liberi e Uguali –, adesso al 19,8% (dal 22,8%).

Nel corso dell’indagine, Tecnè ha domandato al campione di indicare quale soluzione preferirebbe, nel caso in cui le forze politiche non dovessero trovare un accordo per la formazione di una maggioranza: fare prima la riforma della legge elettorale e poi andare al voto o votare nuovamente con l’attuale legge. La prima opzione trova un certo gradimento tra quanti hanno votato Pd e Forza Italia, scelta da 62 elettori del Partito democratico su 100 e da 50 su 100 di FI. Piace meno ai sostenitori del M5S (27%) e della Lega (35%) che preferirebbero andare al voto subito con l’attuale legge elettorale, come indicato dal 60% degli elettori del Movimento 5 Stelle e dal 58% di quelli del Carroccio.

NOTA METODOLOGICA
Campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia, articolato per sesso, età, area geografica.
Estensione territoriale: intero territorio nazionale
Numerosità del campione: 1.600 casi [totale contatti 6.132 (100,0%)– rispondenti 1.600 (26,1%) – Rifiuti/Sostituzioni 4.532 (73,9%)]
Metodo di rilevazione: CAWI
Margine di errore: +/- 2,4% (sui risultati a livello dell’intero campione)
Data di effettuazione delle interviste: 30 aprile 2018
Committente: RTI-Matrix
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè S.r.l.
Il documento completo è disponibile sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

1 Commento per “Gli scenari all’indomani delle elezioni politiche”

  1. […] Potete trovare l’articolo originale di pubblicazione cliccando qui. […]

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Italia l’indice Rt è pari a 1,08

Nel periodo compreso tra i 4 e il 17 novembre 2020, l’indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,08. Lo rendono…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «Ci sono novità nella curva epidemiologica»

«Sono ore impegnative: eravamo a consulto con i nostri esperti per valutare la curva epidemiologica per valutare gli scenari prossimi futuri». Lo ha detto il…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Londra: accordo con UE ancora possibile

Il capo negoziatore dell’UE per la Brexit, Michel Barnier, sarà «in viaggio a Londra questa sera per continuare i colloqui con David Frost» in quanto…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Chi arriva a Fiumicino dagli Usa potrà sottoporsi a un test Covid per evitare la quarantena

Da dicembre, i passeggeri dei voli che arriveranno a Fiumicino da alcuni aeroporti degli Stati Uniti – quello di New York JKF, Newark e Atlanta…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia