Moscovici: «Rispettare i tempi democratici dell’Italia» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Moscovici: «Rispettare i tempi democratici dell’Italia»

«L’esperienza che abbiamo, trattandosi dell’Italia come degli altri paesi, è che dobbiamo rispettare la legittimità e i tempi democratici, dobbiamo aspettare la fine del processo di formazione del nuovo governo e quindi la Commissione non può e non deve pronunciarsi su annunci ma deve basarsi sull’attività legislativa del futuro esecutivo». Lo ha detto Pierre Moscovici, commissario Ue agli affari economici, parlando della situazione in Italia. «Mi auguro che una cooperazione con il futuro governo italiano che sia basata sul dialogo, la comprensione e la reciprocità perché l’Italia è uno dei Paesi fondatori dell’Ue e al cuore dell’eurozona, ed è in questo quadro che deve iscriversi la sua traiettoria futura». Ha aggiunto il commissario.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Obiettivo raggiunto: il 70% degli adulti ha ricevuto una dose di vaccino»

«L’Unione europea ha mantenuto la sua parola. Il nostro obiettivo era proteggere il 70% degli adulti nell’Ue con almeno una dose a luglio. Oggi abbiamo raggiunto…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

L’FMI ha rivisto al rialzo le stime di crescita dell’Italia per il 2021 e il 2022

Nel 2021, il Prodotto interno lordo italiano crescerà del 4,9% su base annua, dopo il calo dell’8,9% registrato nel 2020. Lo prevede l’FMI, il Fondo…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, esplosione in impianto chimico a Leverkusen

Questa mattina, in un impianto chimico di Leverkusen, in Nordreno Vestfalia, in Germania, si è verificata un’esplosione che ha causato almeno un morto tra i…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid-19: Stati Uniti mantengono restrizioni ai viaggi

L’aumento dei contagi registrato nelle ultime settimane e le preoccupazioni legate all’andamento della variante Delta, che sta creando problemi in misura maggiore tra le persone…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia