Giovani e politica, il cambiamento secondo la Generazione Z | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giovani e politica, il cambiamento secondo la Generazione Z

L'ultimo Rapporto dell’Osservatorio «Generazione Proteo» traccia un quadro che potrebbe essere in contrasto con l’idea che si ha dei giovani tra i 17-19 anni, uno scenario molto interessante soprattutto adesso che appare imminente il ritorno alle urne
di Redazione

Il sesto Rapporto dell’Osservatorio «Generazione Proteo» della Link Campus University, che per quest’edizione sonda i pareri di 20 mila giovani di età compresa tra i 17 e i 19 anni, traccia un quadro che potrebbe essere in contrasto con l’idea che si ha di loro, di ragazzi sfiduciati e indifferenti al mondo che li circonda. In realtà, i giovani protagonisti dello studio, appartengono alla Generazione Z che, a differenza dei Millennials perfezionisti e spesso fatalisti, sono idealisti, attenti alla politica e ai problemi globali.

Nonostante ciò sembra permanere una certa ombra di scoraggiamento: è vero che il 63,5% di essi si dice abbastanza soddisfatto della propria vita, ma solo il 40% si sente fiducioso per il suo corso con una percentuale molto alta di “nostalgici” del passato, e in particolare, il 42,7% degli intervistati non si sente rappresentato da nessun partito o movimento politico. Ma i Centennials sono soprattutto critici e consapevoli, perché pur non identificandosi sotto nessuna bandiera (poco più del 39% è abbastanza o molto interessato alla politica, un’inversione di tendenza rispetto al dato degli scorsi anni che vedeva picchi di oltre il 70% di coloro che si dichiaravano per nulla interessati alla materia) sono andati a votare in massa con un’affluenza che è stata dell’80,9% e quasi la totalità di loro l’ha fatto dopo essersi informato e perché, nel 79,4% dei casi, ritiene il voto un dovere civico.

Proprio il senso civico appare una caratteristica evidente, da quanto emerge dalla ricerca, dato che gli intervistati della Generazione Z sono ben consapevoli di cosa pretendere dai politici, onestà e competenza, dell’importanza delle istituzioni per la stabilità del Paese, il 36,8%, e dell’identikit del buon cittadino, ovvero colui che non discrimina in base alla razza, all’orientamento religioso o sessuale. Il rispetto dei diritti diventa un cardine della loro educazione generazionale e proprio questo fa sì che i giovani siano aperti al confronto e che identifichino la scuola come luogo adatto, anche se troppo spesso i rigidi programmi mancano di spazio per dibattiti su attualità, per il 30% degli studenti, e preparazione al mondo del lavoro, secondo il 26,7%.

Si definiscono cittadini europei e anche nel proprio luogo infatti il 39% dei ragazzi intervistati pensa che la presenza di studenti stranieri in classe incoraggi la conoscenza di culture e tradizioni diverse, mentre per il 35,9% non ha conseguenze particolari.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, principe di Svezia e sua moglie sono positivi

Il principe di Svezia, Carlo Filippo (41 anni) e sua moglie, sono risultati positivi al coronavirus. I contagi in Svezia continuano a salire e tra…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «Decisione su sci è di competenza nazionale»

«La decisione sull’attività sciistica è di competenza nazionale, non europea. Occorre prudenza nel revocare le misure anti-Covid perché questo può provocare la recrudescenza del virus».…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 60milioni di casi nel mondo

Sono 60.392.439 i casi di coronavirus accertati a livello globale dall’inizio della pandemia, con 1.421.308  decessi e 38.704.717 guariti. Lo ha reso noto la John…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, negli Usa oltre 2400 morti nelle ultime 24 ore

Sono oltre 2400 le morti causate negli Usa nelle ultime 24 dal Covid. Si tratta del bilancio peggiore degli ultimi sei mesi. Il Paese ha…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia