Onu: «Le forze pro-governative afghane e gli alleati della nato hanno ucciso 717 civili nella prima metà del 2019» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Onu: «Le forze pro-governative afghane e gli alleati della nato hanno ucciso 717 civili nella prima metà del 2019»

«Le forze pro-governative afghane, inclusi gli alleati della Nato, hanno ucciso più civili di quanto abbiano fatto gli insorti nella prima metà del 2019». È quanto emerge nel rapporto dell’Onu. «È la prima volta che si verifica in 18 anni di conflitto. Secondo le stime delle Nazioni Unite, i civili uccisi dalle forze governative afghane e quelle sotto l’egida Nato, sono stati 717 contro i 531 morti per mano degli insorti. I raid aerei, compiuti soprattutto dai caccia Usa, hanno ucciso 363 persone, inclusi 89 bambini», si legge nel documento.

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, Scholz: «Putin non deve vincere e sono convinto che non vincerà»

Il presidente russo Vladimir «Putin non deve vincere e sono convinto che non vincerà» in Ucraina. Così il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, intervenendo al World…

26 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Draghi: «Siamo qui per fare quello che serve all’Italia»

«Condivido molto il titolo che avete scelto per il vostro congresso. “Esserci per cambiare”, una frase che racchiude il senso di questo governo». Lo ha…

26 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Moody’s taglia le stime di crescita dell’economia mondiale per il 2022 e il 2023

Nel 2022 e nel 2023, l’economia mondiale crescerà meno del previsto. Lo sostiene l’agenzia di rating Moody’s, rivedendo al ribasso le stime di crescita delle…

26 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

È morto l’ex presidente del Consiglio Ciriaco De Mita. Aveva 94 anni

È morto giovedì mattina nella casa di cura Villa dei Pini di Avellino Ciriaco De Mita, ex presidente del Consiglio e segretario della Democrazia Cristiana.…

26 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia