Una questione che non si può rimandare | T-Mag | il magazine di Tecnè

Una questione che non si può rimandare

Ovvero il consumo di suolo

di Daniela De Lorenzo

Mentre si accendono roghi nel circolo polare artico, e i vigili del fuoco si destreggiano tra i circa 300 roghi in Sicilia, il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Ipcc) si è ritrovato per finalizzare il nuovo Rapporto speciale sull’uso del suolo, il cambiamento di destinazione d’uso e la silvicoltura, un report molto atteso dalla comunità internazionale che tira le fila del progredire della crisi climatica. Due anni di lavoro commissionato della Convenzione delle nazioni unite sui cambiamenti climatici (Unfccc), che hanno coinvolto oltre 100 scienziati di tutto il mondo.

Continua a leggere su Wired

 

Scrivi una replica

News

Conte: «Al primo posto la salute dei cittadini. Raccomandiamo ancora precauzioni»

«Se c’è una cosa che non ci viene rimproverata è l’aver affrontato l’emergenza mettendo al primo posto la tutela della vita e della salute dei cittadini. Ovviamente siamo…

3 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo oltre 18milioni di casi e 689mila morti

Continua ad aggravarsi la situazione legata al coronavirus nel mondo, dove ora si contano 18milioni di casi e 689mila morti.…

3 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 94mila vittime in Brasile

Superano quota 94mila le vittime legate al coronavirus in Brasile, dove si contano anche oltre 2,7 milioni di casi.…

3 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

È morto il Premio Nobel per la Pace, John Hume

È morto il Premio Nobel per la Pace, John Hume, famoso per il suo contributo alla pacificazione in Irlanda del Nord.…

3 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia