Lavoro: disoccupazione sale al 9,9% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro: disoccupazione sale al 9,9%

Dopo la crescita osservata nei primi mesi dell’anno, afferma l’Istat, a luglio 2019 la stima degli occupati risulta in lieve calo rispetto al mese precedente

di Redazione

Gli ultimi dati non particolarmente positivi della nostra economia registrati nelle ultime settimane smbrano riflettere anche sul mercato del lavoro. Dopo la crescita osservata nei primi mesi dell’anno, afferma l’Istat, a luglio 2019 la stima degli occupati risulta in lieve calo rispetto al mese precedente, con il tasso di occupazione passa al 59,1% (-0,1 punti percentuali). L’occupazione risulta in leggera flessione per entrambe le componenti di genere: cala tra i 35-49enni (-45 mila) mentre aumenta nelle altre classi d’età. Dopo quattro mesi di crescita, si registra una diminuzione dei dipendenti, sia permanenti sia a termine (-46 mila nel complesso) tornano invece a crescere gli indipendenti (+29 mila) dopo il calo registrato a giugno.

Le persone in cerca di occupazione sono in aumento (+1,1%, pari a +28 mila unità nell’ultimo mese). La crescita riguarda entrambe le componenti di genere ed è distribuita in tutte le classi d’età ad eccezione dei 25-34enni. Il tasso di disoccupazione sale al 9,9% (+0,1 punti percentuali). La stima complessiva degli inattivi tra i 15 e i 64 anni a luglio è in calo (-0,2%, pari a -28 mila unità) per entrambe le componenti di genere. Il tasso di inattività è invariato al 34,2%.

Nel trimestre maggio-luglio 2019 l’occupazione è in crescita consistente rispetto ai tre mesi precedenti (+0,4%, pari a +101 mila unità), di maggiore intensità per gli uomini. Nello stesso periodo aumentano sia i dipendenti permanenti (+0,6%, +84 mila) sia quelli a termine (+0,6%, +18 mila) mentre risultano invariati gli indipendenti. Per età si registrano segnali positivi tra i 15-24enni e gli ultracinquantenni, negativi tra i 35-49enni e di sostanziale stabilità tra i 25-34enni. All’aumento degli occupati si associa, nel trimestre, il calo delle persone in cerca di occupazione (-3,4%, pari a -91 mila) e degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,2%, -24 mila).

Anche su base annua l’occupazione risulta in crescita (+0,8%, pari a +193 mila unità). L’espansione riguarda sia donne sia uomini e tutte le classi d’età fatta eccezione per i 35-49enni. Al netto della componente demografica la variazione è positiva per tutte le classi di età. La crescita nell’anno è trainata dai dipendenti (+200 mila nel complesso) mentre sono in lieve calo gli indipendenti (-7 mila). Nell’arco dei dodici mesi, la crescita degli occupati si accompagna a un calo dei disoccupati (-4,5%, pari a -121 mila unità) e degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-1,2%, pari a -163 mila).

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, la Bce ha lasciato i tassi di interesse invariati

La BCE, la Banca centrale europea, ha lasciato invariati i tassi d’interesse. Lo ha reso noto la BCE dopo la riunione di politica monetaria. Il…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, nel terzo trimestre il Pil è cresciuto del 33,1%

Nel terzo trimestre 2020, il Prodotto interno lordo degli Stati Uniti è cresciuto del 33,1%. Lo ha reso noto il Dipartimento del Commercio statunitense. Si…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia: riattivato stato di emergenza attentati

La Francia ha riattivato lo stato d’emergenza relativo agli attentati, secondo  quanto riporta il sito internet di radio Europe 1. Il ministro dell’Interno, Gérald Darmanin…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia: attentato a Nizza nella cattedrale di Notre Dame

Un nuovo attentato in Francia, stavolta a Nizza. Viene riferito di un assalto con coltello avvenuto questa mattina, intorno alle 9, nella cattedrale Notre Dame…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia