Nel secondo trimestre l’economia italiana non è cresciuta | T-Mag | il magazine di Tecnè

Nel secondo trimestre l’economia italiana non è cresciuta

Lo rende noto l’ISTAT, aggiungendo che su base annua il Prodotto interno lordo si è contratto dello 0,1%

di Redazione

«Nel secondo trimestre del 2019 il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed è diminuito dello 0,1% nei confronti del secondo trimestre del 2018». Lo rende noto l’ISTAT, l’Istituto nazionale di statistica, attraverso la diffusione di un comunicato stampa.

«La variazione congiunturale del Pil – prosegue l’ISTAT – diffusa in occasione della stima preliminare del 31 luglio 2019 era risultata anch’essa pari a zero; in quell’occasione la variazione tendenziale risultava nulla.

Il secondo trimestre del 2019 ha avuto una giornata lavorativa in più sia rispetto al trimestre precedente sia rispetto al secondo trimestre del 2018. La variazione acquisita per il 2019 è pari a zero.

Rispetto al trimestre precedente, tra i principali aggregati della domanda interna si registra una variazione nulla dei consumi finali nazionali e una crescita dell’1,9% degli investimenti fissi lordi. Le esportazioni sono cresciute dell’1% e le importazioni dell’1,1%.

La domanda nazionale al netto delle scorte ha contribuito alla variazione del Pil per +0,3 punti percentuali, con apporti nulli sia dei consumi delle famiglie e delle Istituzioni Sociali Private ISP, sia della spesa delle Amministrazioni Pubbliche (AP) e di +0,3 punti degli investimenti fissi lordi. L’apporto della domanda estera netta è risultato anch’esso nullo. Per contro, la variazione delle scorte ha contribuito negativamente alla variazione del Pil per 0,3 punti percentuali.

Dal lato dell’offerta di beni e servizi – conclude la nota – si registrano andamenti congiunturali negativi per il valore aggiunto dell’agricoltura e dell’industria, con diminuzioni, rispettivamente, dell’1,2% e dello 0,4%, mentre il valore aggiunto dei servizi è cresciuto dello 0,1%».

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, colloquio telefonico tra Zelensky e Draghi

«Ho avuto una conversazione telefonica con il Presidente del Consiglio MarioDraghi, in prima linea sulla situazione». Lo ha scritto su Twitter il presidente ucraino, Volodymyr…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Nato: «Gli aiuti militari proseguiranno fino a quando sarà necessario»

Gli aiuti militari dai Paesi della NATO al governo ucraino proseguiranno «fino a quando sarà necessario». Lo ha detto il vicesegretario generale della NATO, Mircea…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Johnson: «Russia fa progressi lenti, ma tangibili»

«Temo che Putin, a caro prezzo per se stesso e per l’esercito russo, continui a guadagnare terreno nel Donbass». Così il premier britannico, Boris Johnson,…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Di Maio: «Italia al lavoro senza sosta per il ripristino della pace»

«L’Italia è in prima linea per la difesa dei suoi valori e principi fondamentali e lavora senza sosta verso l’obiettivo ultimo del ripristino della pace».…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia