L’AIFA ritira farmaci a base di ranitidina | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’AIFA ritira farmaci a base di ranitidina

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha disposto il ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva di tutti i lotti di medicinali contenenti il principio attivo ranitidina prodotto presso l’officina farmaceutica SARACA LABORATORIES LTD – India.
Il motivo è la presenza, in alcuni di questi lotti, di un’impurezza denominata N-nitrosodimetilammina (NDMA) appartenente alla classe delle nitrosammine, già rilevata nel 2018 in una classe di farmaci anti-ipertensivi (sartani).
In questi casi le autorità sanitarie operano secondo il principio di precauzione, che prevede di ridurre al minimo i rischi per il paziente, limitando l’esposizione alla sostanza potenzialmente dannosa. Qui l’elenco completo dei lotti ritirati.

Informazioni ai cittadini dell’AIFA

  • Se sei in trattamento con un medicinale a base di ranitidina che ti è stato prescritto dal tuo medico, non sospendere il trattamento, ma consulta il medico il prima possibile. Potrai concordare con lui un trattamento alternativo (un altro medicinale diverso da ranitidina, indicato nel trattamento delle condizioni in cui lo stomaco produce quantità eccessiva di acido).
  • Se sei in trattamento con un medicinale di automedicazione a base di ranitidina, consulta il tuo medico o il tuo farmacista che ti potranno consigliare un farmaco alternativo.
  • NDMA è una sostanza chimica organica che si genera come sottoprodotto di numerosi processi industriali. È inoltre presente a livelli molto bassi nelle forniture d’acqua e in alcuni alimenti, in particolare quelli cotti, affumicati o stagionati. Non sono attesi danni, quando ingerita in quantità molto basse.
  • Non si attende un rischio acuto per il paziente che abbia già assunto medicinali contenenti ranitidina.

(com AIFA)

 

Scrivi una replica

News

Funerali di Stato Sassoli, presenti Von der Leyen e Michel

Leader europei (la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel), rappresentanti delle istituzioni (il presidente della…

14 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, la Corte Suprema dice no all’obbligo vaccinale imposto dalle grandi aziende

Il provvedimento voluto dall’amministrazione Biden prevedeva l’obbligo vaccinale contro il Covid-19 o di tampone per le aziende private con più di 100 lavoratori. La Corte…

14 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Il ministro Roberto Speranza firma ordinanza per rimuovere restrizioni per arrivi da Sudafrica

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuove ordinanza per rimuovere le restrizioni che prevedevano lo stop agli arrivi dal Sudafrica e Paesi…

14 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Seul: “Nuovo test missilistico da parte della Corea del Nord”

La Corea del Sud ha reso noto che la Corea del Nord ha effettuato un nuovo test missilistico, lanciando un proiettile non identificato verso il…

14 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia