Lavoro, oltre due milioni di Neet nel nostro Paese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, oltre due milioni di Neet nel nostro Paese

A ricordarlo è l’ultimo rapporto di Unicef Italia, basato su dati Istat

di Redazione

La nuova ricerca di Unicef Italia, Il silenzio dei Neet. Giovani in bilico tra rinuncia e desidero, fotografa la condizione dei giovani che non studiano, non lavorano e non seguono percorsi di formazione sulla base degli ultimi dati Istat disponibili, secondo cui sono due milioni e 166 mila giovani, che rappresentano il 23,4% dei 15-29enni italiani. 

A rientrare nella definizione di Neet sono soprattutto, nel 47% dei casi, giovani tra i 25 e i 29 anni, seguiti dalla fascia d’età dei 20-24enni, di cui non lavora né studia il 38%, e ultimi per consistenza i giovanissimi tra i 15 e i 19 anni, che più facilmente degli altri sono ancora inseriti in percorsi di studio.

A sfatare il mito dei giovani “fannulloni”, i dati mostrano che il 41% dei Neet è un cerca della prima occupazione, la maggior parte di loro, il 49%, ha ottenuto un diploma superiore, mentre l’11% è laureato, a fronte di un 40% che ha conseguito un titolo di studio più basso.

A livello territoriale, la percentuale più alta di Neet è nel Mezzogiorno, dove arrivano al 34%, nel Centro Italia sono il 19,5% dei giovani, mentre nel Nord scendono al 15,5%, con picchi in Sicilia dove l’influenza raggiunge il 38,6% della popolazione e in Calabria, 36,2%.

Pur essendo in costante calo rispetto a quello all’apice toccato nel 2014 del 26,2%, il dato italiano resta comunque il più alto in Europa, seguito dalla Grecia, dove il 19,5% dei giovani è classificabile come Neet, dalla Bulgaria e dalla Romania, dove le percentuali arrivano rispettivamente a 18,1% e 17%.

Il progetto Unicef sottolinea la condizione di disagio e il rischio di esclusione sociale in cui si trovano i giovani Neet e mira a «migliorare le capacità di un territorio di fare sistema nel costruire politiche attive e partecipative», come afferma il presidente di Unicef Italia, Francesco Samengo, con interviste e focus group in tre città italiane: Napoli, decima provincia per incidenza di giovani Neet, Taranto e Carbonia, rispettivamente 19esima e 12esima.

 

Scrivi una replica

News

Corea del Nord, Kim Jong-un: «Sconfitto il Covid-19»

Una «eclatante vittoria» contro il Covid-19. L’ha annunciata il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-un, dopo circa due settimane di zero casi registrati ufficialmente…

11 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «La guerra finirà con la liberazione della Crimea»

«Questa guerra russa contro l’Ucraina, contro tutta l’Europa libera, è iniziata con la Crimea e deve finire con la Crimea, con la sua liberazione». Così…

11 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«In Europa nel 45% del territorio la siccità è al livello di attenzione»

In diversi Paesi europei le alte temperature perdureranno nelle prossime settimane, causando un aggravamento della siccità. Lo riferisce l’Osservatorio dell’Unione europea per la siccità, stimando…

11 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vaiolo delle scimmie: dal 1° gennaio oltre 27 mila casi a livello globale

Dal 1° gennaio al 7 agosto 2022, sono stati confermati oltre 27 mila casi (27.814) di vaiolo delle scimmie, sparsi in 89 Paesi. Contenuti invece…

11 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia