Covid-19: l’emergenza fa crescere lo scetticismo verso l’UE | T-Mag | il magazine di Tecnè

Covid-19: l’emergenza fa crescere lo scetticismo verso l’UE

Per l’88% degli intervistati da Tecnè per il Monitor Italia realizzato in collaborazione con l’Agenzia Dire, l’Europa non sta aiutano l’Italia. Il 67% ritiene uno svantaggio far parte dell’Unione europea

di Redazione

Secondo il 74% degli intervistati da Tecnè per il Monitor Italia realizzato in collaborazione con l’Agenzia Dire, le misure fin qui varate per il contenimento dell’emergenza Covid-19 sono commisurate alla situazione. Il 13% le ritiene troppo deboli, il 5% eccessive, l’8% non sa.

Il ruolo dell’Europa rispetto all’emergenza è un tema scottante, al punto che gli egoismi emersi in queste ore, la posizione espressa dalla presidente della BCE, Christine Lagarde (nonostante adesso la linea comune sia che i paesi membri potranno spendere quanto necessario per fronteggiare la crisi sanitaria), fanno crescere un clima euroscettico. Secondo l’88% degli intervistati, infatti, l’Unione europea non sta aiutando l’Italia e il 67% ritiene sia uno svantaggio far parte dell’UE. A novembre 2018 quanti esprimevano la stessa opinione rappresentavano il 47% del campione.

NOTA METODOLOGICA
Campione di 1.000 casi, rappresentativo della popolazione maggiorenne italiana, articolato per sesso, età, area geografica
Estensione territoriale: intero territorio nazionale
Interviste effettuate il 12-13 marzo 2020 con metodo Cati, Cami, Cawi
Totale contatti: 4.504 (100%) – rispondenti: 1.000 (22,2%) – rifiuti/sostituzioni: 3.504 (77,8%)
Margine di errore +/-3,1%
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè srl
Committente: Agenzia DIRE
Il documento completo sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

1 Commento per “Covid-19: l’emergenza fa crescere lo scetticismo verso l’UE”

Scrivi una replica

News

«Durante la pandemia il 13% degli over 45 ha provato depressione per la prima volta»

Il biennio pandemico ha messo a dura prova la salute mentale di molte persone. Lo conferma uno studio coordinato dall’Università di Toronto, in Canada, pubblicato…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inquinamento: nel 2020, nell’Ue, 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili

Nel 2020, nell’Unione europea, sono state registrate 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili. Lo denuncia l’Aee, l’Agenzia europea dell’ambiente, sottolineando che…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stoltenberg: «Putin sta fallendo, per questo compie attacchi brutali»

«Vladimir Putin sta fallendo in Ucraina e dunque procede con maggiore brutalità, attaccando gli obiettivi civili, privando le persone di luce, acqua e cibo: per…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cremlino: «Kiev non riconquisterà la Crimea»

«L’Ucraina non riconquisterà la Crimea». Lo ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass, rispondendo a quanto affermato dal presidente ucraino Volodymyr…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia