Stati Uniti, Corte Suprema: «Nessuno può essere licenziato perché gay o transgender» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti, Corte Suprema: «Nessuno può essere licenziato perché gay o transgender»

Una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che, negli Usa, nessuno può essere licenziato perché gay o transgender. I giudici si sono espressi così dopo aver esaminato tre casi. Quello di un coordinatore dei servizi sociali per bambini e un istruttore di lancio licenziati perché gay e quello di un direttore di un’agenzia funebre licenziato dopo aver annunciato di voler abbracciare la sua “identità femminile”. Nella sentenza, il giudice Neil Gorsuch ha scritto che «un datore di lavoro che licenzia un individuo per essere omosessuale o transgender lo fa sulla base di tratti o azioni che non sarebbero messi in discussione su persone di sesso differente. Il sesso svolge un ruolo decisivo nella decisione, e questo è esattamente ciò che il Titolo VII vieta».

 

Scrivi una replica

News

Nato, Draghi: «Richiesta adesione Finlandia e Svezia è una chiara risposta all’invasione russa dell’Ucraina»

«È una chiara risposta all’invasione russa dell’Ucraina e alla minaccia che rappresenta per la pace in Europa, per la nostra sicurezza collettiva». Così il presidente…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Da Mosca atto ostile, ma no stop a diplomazia»

«È un atto ostile ma non bisogna assolutamente interrompere i rapporti diplomatici». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, commenta, in occasione dell’incontro con la…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bielorussia introduce pena di morte per chi prepara atti di terrorismo

La Bielorussia ha introdotto la pena di morte per la preparazione di atti terroristici. Lo ha reso noto l’Interfax.…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Non saremo i primi a lanciare un attacco Nucleare»

Il vice primo ministro russo, Yuri Borisov, ha affermato che la Russia non sarà la prima a lanciare un attacco nucleare.…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia