Stati Uniti, Corte Suprema: «Nessuno può essere licenziato perché gay o transgender» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti, Corte Suprema: «Nessuno può essere licenziato perché gay o transgender»

Una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che, negli Usa, nessuno può essere licenziato perché gay o transgender. I giudici si sono espressi così dopo aver esaminato tre casi. Quello di un coordinatore dei servizi sociali per bambini e un istruttore di lancio licenziati perché gay e quello di un direttore di un’agenzia funebre licenziato dopo aver annunciato di voler abbracciare la sua “identità femminile”. Nella sentenza, il giudice Neil Gorsuch ha scritto che «un datore di lavoro che licenzia un individuo per essere omosessuale o transgender lo fa sulla base di tratti o azioni che non sarebbero messi in discussione su persone di sesso differente. Il sesso svolge un ruolo decisivo nella decisione, e questo è esattamente ciò che il Titolo VII vieta».

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: diminuisce la mortalità, ma aumentano i contagi

«La fase» di pandemia «che stiamo vivendo» in Italia «non sembra avere le stesse caratteristiche di quella precedente». Lo sottolinea l’Osservatorio Nazionale sulla Salute coordinato…

30 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Senato, due senatori positivi al coronavirus: lavori sospesi

Due senatori del Movimento 5 stelle sono risultati positivi al coronavirus. Lo riferisce l’agenzia di stampa ANSA, aggiungendo che «come da protocollo tutti i membri…

30 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inps: «Restano da pagare 294mila casse integrazioni»

Fino al 20 settembre 2020, sono state pagate dall’INPS, l’Istituto nazionale di previdenza sociale, oltre 12 milioni di integrazioni salariali su un totale di 12.314.134.…

30 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Belgio, accordo raggiunto tra sette partiti: il Paese avrà un governo

Il Belgio avrà un governo, a distanza di circa 500 giorni dalle elezioni politiche del 26 maggio 2019. Sette partiti, tra cui i liberali e…

30 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia