Ue, Michel ha proposto un Recovery Fund da 750 miliardi di euro | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ue, Michel ha proposto un Recovery Fund da 750 miliardi di euro

Un Recovery Fund da 750 miliardi di euro e la proporzione tra trasferimenti a fondo perduto e prestiti, rispettivamente a 500 e 250 miliardi di euro. Questa è la proposta che sarà presentata dal presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, nel corso dei negoziati per raggiungere un’intesa sul Recovery fund ed il bilancio Ue 2021-2027, al vertice del 17 e 18 luglio. La proposta prevede «un bilancio europeo per il 2021-2027 di 1.074 miliardi. Ed i rimborsi (un meccanismo di correzione per la contribuzione) verranno mantenuti per Germania, Austria, Danimarca, Olanda e Svezia». La proposta all’1,07% è un compromesso tra l’1,09% proposto a febbraio e la richiesta dei cosiddetti Paesi Frugali – l’elenco comprende l’Austria, la Danimarca, i Paesi Bassi e la Svezia – all’1,05%.

 

Scrivi una replica

News

Emergenza sanitaria: da lunedì Alto Adige in zona gialla

Da lunedì l’Alto Adige sarà in zona gialla. Lo ha annunciato l’assessore alla sanità Thomas Widmann, confermando le indiscrezioni circolate nelle ultime ore. Nel dare…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Ucraina 10.554 nuovi casi e 561 vittime

Sono 10.554 i nuovi casi da coronavirus in Ucraina, dove si registrano anche 561 vittime.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, primo caso di Omicron anche in Giappone

La variante Omicron è arrivata anche un Giappone, dove un uomo di 30 anni è risultato positivo al Covid-19 dopo esser rientrato dalla Namibia.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, G7: “Omicron altamente trasmissibile e richiede un’azione urgente”

“La variante Omicron è ‘altamente trasmissibile’ e richiede un’azione urgente”. E’ quanto hanno affermato i ministri della Salute del G7. Ad oggi sono 33 i casi…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia