Migranti, Salvini: «Non serve mandare altri militari, ma chiudere porti» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Migranti, Salvini: «Non serve mandare altri militari, ma chiudere porti»

«Abbiamo un governo di incompetenti e di complici degli sbarchi. Non serve mandare altri militari, ma chiudere i porti che vanno sigillati. Io l’ho fatto e giovedì il Senato deciderà se mandarmi a processo, invece dovrebbe andarci chi aiuta i trafficanti». Così il leader della Lega, Matteo Salvini, sulla questione migranti, alla luce degli sbarchi di richiedenti asilo delle ultime settimane e le fughe dai centri di Porto Empedocle e Caltanissetta, con i rischi collegati alla salute pubblica data l’emergenza coronavirus, tema attualmente al centro del dibattito politico.

 

Scrivi una replica

News

Gualtieri: «Ci sono i presupposti per un forte rimbalzo del Pil»

«Prosegue la ripresa della nostra economia». A scriverlo su Twitter il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. «Istat stima la produzione industriale di giugno a +8,2%, un…

6 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Turismo, a luglio presenze negli alberghi in calo del 51%

A luglio, le presenze negli alberghi italiane sono crollate del 51%. «I dati del mese di luglio parlano da soli e sono ben lontani dalla…

6 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

YouTube, da aprile a giugno chiusi 2.600 canali che diffondevano propaganda cinese

Da aprile a giugno, YouTube da aprile a giugno ha chiuso circa 2.600 canali collegati alla Cina e ritenuti responsabili di «operazioni coordinate per influenzare»…

6 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Prometeia: «Nel 2020 l’export italiano crollerà di oltre il 15%»

Nel 2020 l’export italiano crollerà in volume di oltre il 15%, a causa dell’emergenza sanitaria. A sostenerlo è uno studio realizzato da Prometeia e Area…

6 Ago 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia