Russia: secondo i medici, il malore di Navalny è stato causato da un disturbo metabolico | T-Mag | il magazine di Tecnè

Russia: secondo i medici, il malore di Navalny è stato causato da un disturbo metabolico

Il malore di Alexei Navalny, uno dei principali esponenti dell’opposizione russa attualmente in terapia intensiva, potrebbe essere stato causato da un disordine metabolico. Lo ha detto il primario dell’ospedale di Omsk, Alexander Murakhovsky, smentendo un presunto avvelenamento. Secondo i medici, gli esami non hanno riscontrato tracce di veleno. «Oggi abbiamo alcune diagnosi di lavoro. La principale alla quale stiamo arrivando è un disturbo dell’equilibrio dei carboidrati, cioè un disordine metabolico. Può essere causato da un improvviso calo dei livelli di zucchero nel sangue», ha detto Murakhovsky.

 

Scrivi una replica

News

Governo, proseguono le consultazioni al Quirinale

Proseguono le consultazioni al Quirinale. Oggi è stato il turno di Liberi e Uguali, il Partito democratico e Italia viva, responsabile della crisi che ha…

28 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corruzione, Italia 52esima nella classifica di Transparency International

Annualmente, Trasparency International pubblica un dossier sulla percezione della corruzione in 180 Paesi, tra questi c’è anche l’Italia. Nella classifica relativa al 2020, il nostro…

28 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Quello neozelandese è il governo che ha agito meglio contro la pandemia»

Il governo neozelandese ha agito meglio di altri contro la pandemia. A sostenerlo una classifica stilata dal Low Institute di Sydney, che considera sei parametri,…

28 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa, Biden ospiterà summit sul clima il 22 aprile

L’amministrazione Usa potrebbe ospitare un summit dei leader mondiali sul clima il prossimo 22 aprile, in occasione della Giornata della Terra. Ad annunciarlo è stato…

28 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia