Usa 2020. Il primo dibattito tra Trump e Biden | T-Mag | il magazine di Tecnè

Usa 2020. Il primo dibattito tra Trump e Biden

Non è piaciuto per via delle continue interruzioni e il mancato rispetto delle regole. I primi sondaggi premiano Biden, per alcuni analisti è stato un “pareggio”

di Fabio Germani

Caotico. Forse è l’unico termine utile per descrivere il primo dibattito televisivo tra il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e lo sfidante democratico, l’ex vicepresidente Joe Biden, in vista del voto del 3 novembre. Un confronto (secondo molti osservatori non gestito in modo magistrale dal moderatore Chris Wallace, giornalista di Fox News) che ha visto sovrapporsi le voci, continue interruzioni (soprattutto da parte dell’attuale inquilino della Casa Bianca), mancato rispetto delle regole. Diversi, ad ogni modo, i temi trattati: emergenza Covid (Biden ha accusato Trump di non essere riuscito a contenere i problemi legati alla pandemia), tensioni razziali e violenze nelle città (uno degli argomenti più dibattuti online, anche per le posizioni espresse da Trump, il quale non ha preso nettamente le distanze dai gruppi di estrema destra, tuttavia in seguito la campagna del presidente ha voluto chiarire che più volte Trump ha denunciato i suprematisti bianchi), economia e Corte Suprema tra gli altri.



Trump ha più volte accostato Biden alla sinistra radicale, tuttavia l’ex vicepresidente ha rifiutato tale etichetta, ricordando di aver vinto le primarie con un largo vantaggio e sottolineando – un aspetto non trascurabile e che probabilmente provocherà qualche malumore nell’ala più a sinistra del Partito democratico – di non sostenere il Green New Deal. Per il resto, è stato un susseguirsi talvolta anche di insulti tra i due pretendenti alla presidenza. 


Altro tema “scottante”: la nomina del nuovo giudice della Corte Suprema in sostituzione dell’apprezzatissima Ruth Bader Ginsburg, morta il 18 settembre – una circostanza che può avere conseguenze sulla vita quotidiana dei cittadini americani, in un senso o nell’altro, e ad ora i repubblicani hanno la possibilità di aumentare il numero dei giudici conservatori –, che secondo Trump è legittima in quanto il presidente viene eletto per quattro anni, non tre. La versione di Biden – va ricordato che in precedenza i repubblicani espressero posizioni analoghe a quelle che oggi contestano i democratici: nel 2016 fu il presidente Obama a trovarsi nella stessa posizione dopo la morte del giudice Antonin Scalia – è che sarebbe opportuno attendere visto che molti americani stanno già votando. Infine, Trump, anche stavolta, non ha dato garanzie su una transizione ordinata in caso di sconfitta elettorale. 

Cosa dicono i sondaggi e le prime reazioni

Secondo un sondaggio della CNN, sei americani su dieci che hanno visto il dibattito ritengono Biden il vincitore di questo primo confronto. Dalle interviste condotte prima del dibattito, il 56% aveva affermato di aspettarsi che il candidato democratico potesse andare meglio, mentre il 43% aveva confidato in una migliore performance di Trump. Anche un sondaggio CBS premia l’ex vicepresidente, con l’83% degli intervistati che giudica “negativo” il tono del dibattito. Analisti e commentatori sembrano propendere maggiormente per un pareggio (è comunque una buona notizia per Biden, il quale ha dimostrato di saper reggere la pressione cui Trump lo ha sottoposto), anche se il verdetto in definitiva sa di sconfitta per entrambi (e per l’America “divisa” come non mai e riflessa dai due esponenti politici). Qualcuno ha criticato molto il dibattito per come si è svolto, arrivando addirittura ad auspicare un annullamento dei prossimi confronti se questo deve essere il livello dello spettacolo.

@fabiogermani

Le puntate precedenti
Usa 2020. Breve storia dei dibattiti televisivi
Usa 2020. Come cambia la geografia politica
Usa 2020. Una partita ancora incerta, intervista a Marco Sioli, professore di Storia e istituzioni delle Americhe all’Università degli Studi di Milano
Usa 2020. L’importanza degli Stati in bilico
Usa 2020. La pandemia preoccupa gli elettori
Usa 2020. L’America a pochi mesi dal voto
Usa 2020. Da dove vengono le proteste

 

5 Commenti per “Usa 2020. Il primo dibattito tra Trump e Biden”

  1. […] dal voto, intervista a Elena Corradi, ricercatrice ISPIUsa 2020. Gli americani e la pandemiaUsa 2020. Il primo dibattito tra Trump e BidenUsa 2020. Breve storia dei dibattiti televisiviUsa 2020. Come cambia la geografia […]

  2. […] riuscendo a esprimere meglio di quanto non sia avvenuto a Cleveland a fine settembre, durante il primo dibattito, i propri pensieri. Probabilmente non sposterà molto l’ultimo dibattito, la partita resta […]

Leave a Reply to Usa 2020. Gli scenari a poche settimane dal voto | T-Mag | il magazine di Tecnè

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia