Istat, inflazione in crescita a febbraio: +0,6% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat, inflazione in crescita a febbraio: +0,6%

Nel mese di febbraio, si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registri un aumento dello 0,1% su base mensile e dello 0,6% su base annua (da +0,4% di gennaio), confermando la stima preliminare.

La lieve accelerazione dell’inflazione si deve prevalentemente all’ulteriore attenuarsi della flessione dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati (da -6,3% di gennaio a -3,6%) e all’inversione di tendenza dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (da -0,1% a +1,0%), solo in parte compensate dal rallentamento dei Beni alimentari (da +0,6% a +0,2%).

L’“inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi e quella al netto dei soli beni energetici salgono entrambe a +0,9%, da +0,8% del mese precedente.

L’aumento congiunturale dell’indice generale è dovuto prevalentemente alla crescita dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati (+1,4%) e, in misura minore, dei Tabacchi e dei Servizi relativi ai trasporti (+0,4% per entrambi). In calo i Beni alimentari (-0,3%).

L’inflazione acquisita per il 2021 è pari a +0,7% per l’indice generale e a +0,3% per la componente di fondo.

I prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona rallentano lievemente (da +0,4% a +0,2%), mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto invertono la tendenza (da -0,1% a +0,1%).

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra una diminuzione dello 0,2% su base mensile, a causa del protrarsi dei saldi invernali di cui il NIC non tiene conto, e un aumento dell’1,0% su base annua (da +0,7% nel mese precedente), confermando la stima preliminare. La crescita tendenziale più marcata dell’IPCA rispetto a quella del NIC si deve ai prezzi di Abbigliamento e calzature che su base annua aumentano del 5,8% (da +5,2% di gennaio) a causa del calo congiunturale (-4,8%) più contenuto di quello di febbraio 2020 (-5,2%), che fa sì che si rafforzi la già ampia crescita su base annua registrata a gennaio per questo raggruppamento merceologico.

L’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, registra un aumento dello 0,1% su base mensile e dello 0,5% su base annua.

Per le modalità con le quali è stata affrontata, per le stime di febbraio e nei mesi precedenti, l’emergenza sanitaria si veda la Nota metodologica alle pagine 18, 19 e 20.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, inchiesta Onu: «Commessi crimini di guerra, anche contro dei minori»

Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, si sono verificati casi di violenze contro i minori. Lo denuncia il capo della Commissione d’inchiesta, Erik Mose, riferendo i risultati…

23 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spazio, Nasa: «Concluso il test per il caricamento di propellente nel lanciatore Sls»

Concluso con successo il test per il caricamento di propellente nel lanciatore Sls (Space Launch System) nell’ambito della missione Artemis 1, il primo step per…

23 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, l’88% dei seggi allestito in edifici scolastici

Dei 61.562 seggi elettorali, quasi nove su dieci (88%) si trovano all’interno di edifici scolastici. Lo rivela un dossier del Csel, il Centro Studi Enti…

23 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Donbass, al via i referendum per annessione alla Russia

Al via i referendum nel Donbass, che si terranno tra la giornata di oggi e il 27 settembre. Una consultazione che coinvolge il 15% del…

23 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia