«Monitor Italia», il consenso ai partiti e la fiducia nel governo | T-Mag | il magazine di Tecnè

«Monitor Italia», il consenso ai partiti e la fiducia nel governo

Balzo del Pd che torna ad essere il secondo partito. Solo il 2% degli intervistati ritiene migliorata la condizione economica della propria famiglia rispetto ad un anno fa: i risultati dell’ultimo sondaggio Tecnè-Dire

di Redazione

Se si votasse oggi, secondo il Monitor Italia di Tecnè per l’Agenzia Dire diffuso il 20 marzo, la Lega otterrebbe il 23,6%, in lieve rialzo dalla rilevazione della settimana precedente (+0,1%). Ma è il Pd, passato alla guida di Enrico Letta, a registrare il balzo più ampio, ora al 18% (+0,7%), mentre Fratelli d’Italia sale al 17,6% (+0,1%). Il M5s, al contrario, perde lo 0,2% e si attesta al 15,8%. Guadagna lo 0,1% Forza Italia, al 10,5%. Azione si collocherebbe al 3,2% (-0,3%), Italia Viva al 2,3% (-0,1%), Art. 1 all’1,7% (-0,3%), mentre i Verdi all’1,5% (+0,1%), così come +Europa e Sinistra italiana. Gli altri partiti raccoglierebbero il 2,8% delle preferenze. L’area dell’astensione/incerti si attesta al 43,6%.

Il «borsino» dei leader

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, si conferma il leader più apprezzato, anche se in leggero calo di consensi rispetto alla scorsa settimana, attestandosi ora al 60,6%. Stabile la leader di FdI, Giorgia Meloni, al 40%, mentre scende al 34,8% Giuseppe Conte, in crescita Matteo Salvini (33,5%, +0,3%). Silvio Berlusconi sale al 27,5%, mentre Enrico Letta si attesta al 27,2%, Roberto Speranza al 24,1%. Emma Bonino sale al 21,5%, in discesa Carlo Calenda (17,5%) e Matteo Renzi (10,7%).

Il «borsino» del governo

In lieve calo, secondo il Monitor Italia di Tecnè per l’Agenzia Dire, la fiducia nel governo Draghi. Il 57,4% degli intervistati esprime infatti fiducia, in diminuzione dello 0,3%. A non avere fiducia, adesso, è il 30%.

La situazione economica

Solo il 2% degli intervistati da Tecnè ritiene migliorata la condizione economica della propria famiglia rispetto ad un anno fa, mentre è invariata per il 64% e peggiorata per il 34%. Dell’Italia in complesso, a credere che la situazione economica sia peggiorata, è invece l’89%.

NOTA METODOLOGICA
Campione di 1.002 casi, rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia, articolato per sesso, età, area geografica
Estensione territoriale: intero territorio nazionale 
Interviste effettuate il 19 marzo 2021 con metodo cati – cawiMargine di errore: 3,1% sull’intero campione
Totale contatti: 6.393 (100%) – rispondenti: 1.002 (15,7%) – rifiuti/sostituzioni: 5.391 (84,3%)
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè srl
Committente: Agenzia Dire
Il documento completo sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

Scrivi una replica

News

Petrolio: Wti a 60,9 dollari al barile mentre il Brent è a 64,86 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 60,9 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 64,86 dollari…

22 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund 101

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 101 punti.…

22 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Gelmini: «Da lunedì più di 11 regioni in zona gialla»

«Le regioni che dovrebbero passare in giallo da lunedì dovrebbero essere più di 11». A riferirlo è la ministra per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini,…

21 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Es’givien x la Terra e il Made in Italy: il nuovo progetto by #ilfashionbelloebuono

Sostenibilità della moda o moda della sostenibilità? Dopo un anno di pandemia e anni di delocalizzazione di troppe produzioni etichettate Made in Italy, Es’givien lancia…

21 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia