I primi numeri sul turismo estivo | T-Mag | il magazine di Tecnè

I primi numeri sul turismo estivo

Secondo la Coldiretti – tra spesa per lo svago, il pernottamento, il viaggio e la ristorazione – i turisti italiani in vacanza nel Paese hanno speso complessivamente oltre 19 miliardi di euro

di Redazione

Agosto volge al termine e c’è chi ha già tracciato i primi numeri dell’estate 2021. Come la Coldiretti, secondo cui, finora, sono stati 33,5 milioni gli italiani che sono andati in vacanza e il controesodo di agosto sancirà la fine delle ferie per il 67% dei vacanzieri.

La spesa degli italiani destinata al viaggio, all’alloggio, alla ristorazione e agli svaghi in vacanza, secondo le stime, ammonta complessivamente a 19,5 miliardi, mostrando una sostanziale stabilità rispetto allo scorso anno. Il risultato è che gli oltre 33 milioni di italiani che sono andati in vacanza nell’estate 2021 hanno speso 582 euro a testa per ferie dalla durata media di nove giorni. Per quasi la metà dei viaggiatori (44%) – precisa poi la Coldiretti – la spesa per persona è al di sotto dei 500 euro, mentre la stessa percentuale (44%) ha speso tra i 500 ed i 1000 euro, mentre percentuali più ridotte supereranno questo limite.

A favorire i numeri dell’estate è stata senza dubbio la riapertura totale della ristorazione, un fattore che ha contribuito notevolmente alla risalita del settore dei servizi osservata negli ultimi mesi. A certificarlo è l’indice PMI calcolato da IHS Markit: a luglio l’indicatore è infatti salito a a 58 punti dai 56,7 del mese precedente, segnalando terza ripresa mensile consecutiva della produzione terziaria italiana, la più forte registrata da luglio 2007. Essenziale per la crescita, spiega IHS Markit, è stata un’ulteriore ripresa della domanda da parte dei clienti durante il mese di luglio. L’afflusso di nuovi ordini è aumentato per il terzo mese consecutivo, indicando il tasso di espansione più veloce da dicembre 2017

Complessivamente, le ultime stime diffuse da Federalberghi per il turismo estivo parlavano di un giro d’affari vicino ai 22,7 miliardi di euro, contro i 14,3 miliardi di un anno fa. Un buon risultato che però non basta a colmare quanto perso dal settore ricettivo a causa della pandemia:  nei primi sei mesi dell’anno nel settore ricettivo sono già andati persi 6,7 miliardi di euro in termini di fatturato, ricorda Federalberghi.

 

Scrivi una replica

News

Draghi: «Il governo candiderà Roma per ospitare Expo 2030»

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha annunciato che Roma sarà candidata a ospitare Expo 2030. «Si tratta senz’altro di una grande opportunità per lo…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, crisi della benzina fa salire i prezzi ai massimi da 8 anni

Continua la crisi della benzina in Gran Bretagna, dove i prezzi del verde sono arrivati ai massimi da otto anni e il prezzo medio di…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Balzo degli esposti dei clienti contro le banche nel 2020»

«Balzo, nel 2020, degli esposti alla Banca d’Italia su presunti comportamenti anomali di banche e intermediari finanziari, a causa delle “lamentele all’accesso alle misure governative…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Afghanistan, sistema bancario al collasso

Il sistema bancario dell’Afghanistan è vicino al collasso. Questo è l’allarme lanciato alla Bcc dal capo di uno dei maggiori istituti di credito dell’Afghanistan.…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia