Ambiente: Italia maglia nera nell’Ue per decessi da NO2 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ambiente: Italia maglia nera nell’Ue per decessi da NO2

Nell’Unione europea, l’Italia è tra i Paesi che registrano il maggior numero di vittime a causa dell’inquinamento atmosferico. Lo rende noto l’Aea, l’Agenzia europea dell’Ambiente, diffondendo il Rapporto 2021 sulla qualità dell’aria. Brevissimo inciso: i dati sono relativi al 2019. Secondo il report, dunque, l’Italia era il primo Paese Ue per numero di morti per biossido di azoto (NO2) – 10.640 decessi, in aumento del 2% rispetto ai dati del Rapporto Aea 2020 –, ed era il secondo per i rischi da particolato fine PM2,5 (49.900 morti, -4%) e ozono (O3, 3170 morti, +5% sul 2018), dopo la Germania. Numeri di cui non andare fieri. Tuttavia l’inquinamento atmosferico rappresenta una minaccia per chiunque, nessuno escluso: nell’Unione europea a 27, prosegue l’Aea, riportando i dati relativi sempre al 2019, circa 307.000 persone sono morte prematuramente a causa dell’esposizione a PM2,5 , 40.400 per l’NO2 e 16.800 a causa dell’esposizione acuta all’ozono. Seppure in calo – i decessi per smog sono diminuiti del 16% rispetto al 2018 e del 33% rispetto al 2005 –, nell’Ue si sarebbe potuto evitare almeno il 58% dei decessi da PM2,5, se tutti gli Stati membri avessero raggiunto il nuovo parametro fissato dall’OMS, l’Organizzazione mondiale della Sanità, per il PM2,5 di 5 µg/m3. Rispettando i parametri Oms, l’Italia avrebbe avuto 32.200 decessi in meno da PM2,5.

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, Zelensky: «La Russia deve essere riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo»

«La Russia deve essere riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo. Il mondo può e quindi deve fermare il terrore russo». Lo ha scritto su…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Draghi: «Ci ritroviamo con una Ue più unita, una NATO più unita»

«Gli effetti di questa guerra sono imprevedibili, ci ritroviamo con una Ue più unita, una NATO più unita e probabilmente più grande: i Paesi cercano…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Vladimir Putin non sarà presente al prossimo G20»

«Vladimir Putin non sarà presente al prossimo G20». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esclude la presenza del leader del Cremlino, al prossimo G20…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siccità, Curcio: «Stato d’emergenza, dopo che saranno decise le misure»

«Lo stato di emergenza» a causa della siccità «è un atto del governo e si farà quando avremo le idee chiare sulle misure» da applicare.…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia