Commercio extra UE, esportazioni in crescita a novembre | T-Mag | il magazine di Tecnè

Commercio extra UE, esportazioni in crescita a novembre

L’Istat rileva un aumento del 2,9%, mentre le importazioni registrano +0,6%. L’incremento su base mensile dell’export è dovuto soprattutto all’aumento delle vendite di energia (+44,1%)

di Redazione

A novembre 2021 l’Istat stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra UE27, un aumento congiunturale per entrambi i flussi, più ampio per le esportazioni (+2,9%) rispetto alle importazioni (+0,6%). L’incremento su base mensile dell’export è dovuto all’aumento delle vendite di energia (+44,1%), beni intermedi (+6,1%) e strumentali (+1,7%), mentre diminuiscono le esportazioni di beni di consumo non durevoli (-2,6%) e durevoli (-2,2%). Dal lato dell’import, la crescita congiunturale è determinata principalmente dall’energia (+5%). Risultano in calo gli acquisti di beni intermedi (-3,8%).

Nel trimestre settembre-novembre 2021, rispetto al trimestre precedente, l’export è stazionario (0,0%), sintesi di andamenti positivi, per energia e beni di consumo, e negativi, per beni intermedi e beni strumentali. Nello stesso periodo, l’import registra un incremento congiunturale del 7,4%, dovuto alla crescita degli acquisti di energia (+24,8%) e beni di consumo non durevoli (+13,5%).

A novembre 2021, l’export cresce su base annua del 13,3%. L’aumento, diffuso a tutti i raggruppamenti, è particolarmente elevato per energia (+187,4%). L’import segna una crescita tendenziale del 37,7%, anch’essa estesa a tutti i raggruppamenti e molto sostenuta per energia (+171,6%). La stima del saldo commerciale a novembre 2021 è pari a +4.210 milioni, in calo rispetto a novembre 2020 (+6.626). Aumenta invece l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici (da +8.092 milioni per novembre 2020 a +8.132 milioni per novembre 2021).

A novembre 2021 si rilevano aumenti su base annua dell’export verso la maggior parte dei principali paesi partner extra UE27; i più ampi riguardano i paesi OPEC (+27,6%), Stati Uniti (+24,5%), Turchia (+24,1%), paesi MERCOSUR (+15,9%) e Giappone (+15,6%). Diminuiscono le vendite verso paesi ASEAN (-6,7%), Svizzera (-5,7%), Regno Unito (-4%) e Cina (-3,6%).

Gli acquisti da Russia (+111,6%), paesi ASEAN (+57%) e paesi OPEC (+53%) registrano incrementi tendenziali molto più ampi della media delle importazioni dai paesi extra UE27. Le importazioni dal Regno Unito (-6,8%) risultano in calo.

 

1 Commento per “Commercio extra UE, esportazioni in crescita a novembre”

Leave a Reply to 1exemplary

News

Nato, Draghi: «Richiesta adesione Finlandia e Svezia è una chiara risposta all’invasione russa dell’Ucraina»

«È una chiara risposta all’invasione russa dell’Ucraina e alla minaccia che rappresenta per la pace in Europa, per la nostra sicurezza collettiva». Così il presidente…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Da Mosca atto ostile, ma no stop a diplomazia»

«È un atto ostile ma non bisogna assolutamente interrompere i rapporti diplomatici». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, commenta, in occasione dell’incontro con la…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bielorussia introduce pena di morte per chi prepara atti di terrorismo

La Bielorussia ha introdotto la pena di morte per la preparazione di atti terroristici. Lo ha reso noto l’Interfax.…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Non saremo i primi a lanciare un attacco Nucleare»

Il vice primo ministro russo, Yuri Borisov, ha affermato che la Russia non sarà la prima a lanciare un attacco nucleare.…

18 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia