Fiducia dei consumatori in aumento a dicembre, ma giù quella delle imprese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiducia dei consumatori in aumento a dicembre, ma giù quella delle imprese

Il modesto incremento dell’indice di fiducia dei consumatori è dovuto essenzialmente ad un miglioramento del clima personale e di quello corrente, spiega l’Istat

di Redazione

A dicembre 2021, l’Istat stima un lieve aumento dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 117,5 a 117,7), mentre l’indice composito del clima di fiducia delle imprese diminuisce da 114,8 a 113,1. Il modesto incremento dell’indice di fiducia dei consumatori è dovuto essenzialmente ad un miglioramento del clima personale (da 110 a 110,4) e di quello corrente (da 115,2 a 115,6). Il clima economico e quello futuro sono, invece, in leggero peggioramento (i relativi indici calano, rispettivamente, da 139,8 a 139,6 e da 121 a 120,8).

Con riferimento alle imprese, l’indice di fiducia è in diminuzione nell’industria manifatturiera (da 115,9 a 115,2) e nei servizi di mercato (da 111,3 a 110,2) mentre aumenta nelle costruzioni (da 157,4 a 159,1) e nel commercio al dettaglio (da 106,8 a 107,4).

Quanto alle componenti degli indici di fiducia, nella manifattura migliorano leggermente i giudizi sugli ordini mentre diminuisce l’ottimismo delle aspettative sulla produzione e le scorte sono giudicate in accumulo. Nei servizi di mercato, il calo dell’indice è determinato dalle aspettative sugli ordini che diminuiscono marcatamente soprattutto nel settore dei servizi turistici. Con riferimento al comparto delle costruzioni, un miglioramento dei giudizi sugli ordini si abbina ad aspettative sull’occupazione in peggioramento. Invece, nel commercio al dettaglio tutte le componenti si muovono in senso favorevole.

«A dicembre – commenta l’Istat – si riduce l’indice di fiducia delle imprese, rimanendo comunque su livelli storicamente elevati. L’abbassamento del livello dell’indice è connesso ad un peggioramento delle aspettative sulla produzione nel comparto manifatturiero, di quelle sugli ordini nei servizi e di quelle sull’occupazione presso l’impresa nelle costruzioni. Si segnala invece un diffuso miglioramento dei giudizi sulla domanda corrente. L’indice di fiducia dei consumatori registra un lieve aumento favorito dal miglioramento dei giudizi sulla situazione economica generale, sul bilancio familiare e sull’opportunità attuale all’acquisto di beni durevoli. Anche le attese sulla situazione economica familiare evidenziano una dinamica positiva».

 

1 Commento per “Fiducia dei consumatori in aumento a dicembre, ma giù quella delle imprese”

Scrivi una replica

News

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 135 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 135 punti.…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, indice prezzi produzione sale del 5% a dicembre

L’indice dei prezzi alla produzione in Germania è saluto del 5% nel mese di dicembre, contro un rialzo previsto dello 0,8%, come nel mese precedente.…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurostat: “Inflazione Eurozona dicembre al 5%: tasso più alto da 25 anni”

Stando ai dati pubblicati da Eurostar, il tasso di inflazione dell’Eurozona è stato del 5% a dicembre 2021, mentre a novembre era al 4,9%. Si…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lagarde: “Inflazione scenderà gradualmente nel 2022”

“L’inflazione nell’Eurozona calera’ gradualmente nel corso del 2022, di pari passo con un miglioramento dei fattori che la spingono al rialzo, per esempio il balzo…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia