Ddl Concorrenza: intesa raggiunta sulle concessioni balneari | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ddl Concorrenza: intesa raggiunta sulle concessioni balneari

Intesa raggiunta, alla fine. La maggioranza ha trovato un accordo sulle concessioni balneari, che avevano impantanato l’iter del ddl Concorrenza, un provvedimento che va approvato a stretto giro – il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha fissato la dead-line alla fine di maggio – e fondamentale per ottenere i fondi europei destinati al Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza. La maggioranza ha raggiunto un accordo sugli indennizzi che andranno corrisposti ai concessionari, in caso di concessione perduta. Adesso toccherà al governo stabilire i criteri per quantificare gli indennizzi, usando decreti delegati da presentare entro sei mesi. Confermata invece la messa a bando delle concessioni entro il 31 dicembre 2023 e la proroga al 31 dicembre dell’anno successivo in caso di contenziosi. Come chiesto da Lega e Forza Italia. Soddisfatte le forze che sostengono l’esecutivo, meno l’opposizione. «Un accordo ridicolo e vergognoso», ha commentato la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. «Rimandare la questione degli indennizzi addirittura al Governo, con il rischio più che concreto che questi vengano fortemente osteggiati dalla Commissione europea e non vedano mai la luce, vuol dire lasciare totalmente senza tutele i concessionari attuali, che si vedranno in buona parte espropriate le loro aziende a favore delle multinazionali straniere», ha aggiunto, sottolineando che «lo Stato espropria i privati a vantaggio di altri privati, più grandi e più forti».

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, Zelensky: «La Russia deve essere riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo»

«La Russia deve essere riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo. Il mondo può e quindi deve fermare il terrore russo». Lo ha scritto su…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Draghi: «Ci ritroviamo con una Ue più unita, una NATO più unita»

«Gli effetti di questa guerra sono imprevedibili, ci ritroviamo con una Ue più unita, una NATO più unita e probabilmente più grande: i Paesi cercano…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Vladimir Putin non sarà presente al prossimo G20»

«Vladimir Putin non sarà presente al prossimo G20». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esclude la presenza del leader del Cremlino, al prossimo G20…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siccità, Curcio: «Stato d’emergenza, dopo che saranno decise le misure»

«Lo stato di emergenza» a causa della siccità «è un atto del governo e si farà quando avremo le idee chiare sulle misure» da applicare.…

28 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia