Imprese, CGIA di Mestre: «Sono a rischio default 146mila pmi» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Imprese, CGIA di Mestre: «Sono a rischio default 146mila pmi»

Secondo gli ultimi calcoli della CGIA di Mestre, sulla base delle segnalazioni effettuate dalla Centrale dei Rischi, sono ben 146mila le imprese italiane che risultano essere insolventi e per questo precluse dall’accesso a nuovo credito. Dall’analisi provinciale emerge che il numero più elevato di imprese segnalate insolventi si trova nelle grandi città, con Roma in testa con 12.118 aziende. Al secondo posto Milano, con oltre ottomila imprese insolventi e al terzo Napoli, con circa 7.200, cui seguono Firenze e Salerno. Stando al confronto territoriale l’area più a “rischio” è il Sud, con 50.751 aziende in sofferenza, pari al 34,8% del totale. Seguono il Centro con 36.026. Imprese, 24,7% del totale; il Nord Ovest con 35.457, il 24,3% del totale; e il Nord Est con 23.798, il 16,3% del totale.

 

Scrivi una replica

News

Spagna, a luglio l’inflazione è salita al 10,7% (+10% a giugno)

A luglio l’inflazione spagnola ha registrato un accelerazione rispetto al mese precedente: il dato si è attestato al +10,7% dal +10% di giugno. Le stime…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, a giugno PIL in calo dello 0,6%: meno delle attese

A giugno il Prodotto Interno Lordo del Regno Unito è calato dello 0,6%, meno delle attese che indicavano un -1,2%. Su base annua, l’economia britannica…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Turismo, Bankitalia: la spesa dei turisti stranieri è quintuplicata

Tra marzo e maggio, secondo le tavole statistiche sul Turismo internazionale, elaborate da Bankitalia, la spesa dei turisti stranieri in Italia è quintuplicata rispetto allo…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siccità, in Inghilterra è stato dichiarato lo stato d’emergenza

Il Regno Unito ha dichiarato lo stato d’emergenza per la siccità che sta interessando l’Inghilterra. Coinvolta anche la capitale, Londra.…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia