Iran, eseguita la condanna a morte di un manifestante | T-Mag | il magazine di Tecnè

Iran, eseguita la condanna a morte di un manifestante

Prosegue la repressione del regime iraniano contro i manifestanti che da settembre stanno protestando a seguito della morte di Mahsa Amini, avvenuta quando era sotto la custodia della polizia, che l’aveva arrestata con l’accusa di avere indossato l’hijab in modo improprio. Questa mattina un secondo manifestante, Majidreza Rahnavard, è stato giustiziato a Mashhad. L’uomo era accusato di aver ucciso due Basiji, componenti della forza paramilitare fondata dall’ayatollah Khomeini. Secondo l’agenzia di stampa della magistratura Mizan, Rahnavard è stato condannato per “muharebeh” (la “guerra contro Dio”), dopo aver accoltellato a morte due Basiji e averne feriti altri quattro a Mashhad, nella provincia di Khorasan Razavi, il 17 novembre. Anche l’ex calciatore iraniano Amir Nasr-Azadani e l’attore Hossein Mohammadi sono stati condannati a morte dalla magistratura iraniana.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, rinviato il viaggio a Pechino del segretario di Stato Blinken

Il viaggio a Pechino del segretario di Stato statunitense, Antony Blinken, è stato posticipato. Lo riporta l’agenzia Bloomberg, sottolineando che il rinvio è stato deciso…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Michel: «L’Ucraina è l’Europa e l’Europa è Ucraina»

«L’Ucraina è l’Europa e l’Europa è l’Ucraina. Non siamo intimiditi dal Cremlino e non lo saremo». Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, intervenendo…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «L’Ue sosterrà il nostro piano di pace»

«Nel corso dei nostri negoziati oggi abbiamo discusso l’attuazione del nostro piano di pace, che l’Ue sosterrà, perché è l’unico progetto comprensivo per recuperare l’architettura…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Donbass non ancora protetto, operazione speciale continua»

«Il Donbass non è ancora completamente protetto, quindi l’operazione militare speciale continua». A ribadirlo è stato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, secondo quanto riferito…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia