Lavoro: occupazione in calo a maggio, dopo tre mesi di crescita | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro: occupazione in calo a maggio, dopo tre mesi di crescita

Agli occupati in diminuzione si associa il numero dei disoccupati che rimane stabile, mentre gli inattivi sono in aumento

di Redazione

Occupati in diminuzione, disoccupati stabili e inattivi in aumento: questo, in sintesi, l’andamento del mercato del lavoro nel mese di maggio, secondo le stime dell’Istat.. L’occupazione, spiega l’Istituto, cala (-0,1%, pari a -17 mila unità) per gli uomini, i dipendenti a termine, gli autonomi, i 15-24enni e gli ultracinquantenni; cresce invece tra le donne, i dipendenti permanenti e nelle classi d’età centrali. Il tasso di occupazione scende al 62,2% (-0,1 punti).

Foto di Glenn Carstens-Peters su Unsplash

Il numero di persone in cerca di lavoro – aggiunge l’Istat – è stabile per effetto della crescita tra gli uomini e i 25-34enni e della diminuzione tra le donne e le restanti classi d’età. Il tasso di disoccupazione è stabile al 6,8%, quello giovanile sale al 20,5% (+0,1 punti). Il numero di inattivi cresce (+0,3%, pari a +34 mila unità) tra gli uomini, le donne, i 15-24enni e i maggiori di 50 anni, diminuisce tra i 25-34enni ed è stabile tra i 35-49enni. Il tasso di inattività sale al 33,1% (+0,1 punti).

Confrontando il trimestre marzo-maggio 2024 con quello precedente (dicembre 2023-febbraio 2024), prosegue l’Istituto nazionale di statistica, si registra un aumento del livello di occupazione pari allo 0,6%, per un totale di 148 mila occupati. La crescita dell’occupazione, osservata nel confronto trimestrale, si associa alla diminuzione delle persone in cerca di lavoro (-4,4%, pari a -81 mila unità) e all’aumento degli inattivi (+0,1%, pari a +18 mila unità). Il numero di occupati a maggio 2024 supera quello di maggio 2023 del 2% (+462 mila unità). L’aumento coinvolge uomini, donne e tutte le classi d’età. Il tasso di occupazione in un anno sale di 0,9 punti percentuali. Rispetto a maggio 2023, calano sia il numero di persone in cerca di lavoro (-11,3%, pari a -224 mila unità) sia quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,8%, pari a -102 mila).

«A maggio 2024 – è il commento dell’Istat che accompagna la nota –, dopo tre mesi di crescita, l’occupazione registra una diminuzione (-17mila unità) che coinvolge i dipendenti a termine, scesi a 2 milioni 879 mila, e gli autonomi, pari a 5 milioni 89 mila; prosegue invece la crescita dei dipendenti permanenti che raggiungono i 15 milioni 986 mila. Il numero degli occupati, 23 milioni 954 mila, è superiore di 462 mila unità a quello di maggio 2023, per effetto dell’incremento di 498 mila dipendenti permanenti e di 42 mila autonomi e della diminuzione di 77 mila dipendenti a termine. Su base mensile, il tasso di occupazione scende al 62,2%, quello di disoccupazione è stabile al 6,8% e il tasso di inattività sale al 33,1%».

 

Scrivi una replica

News

Israele, no della Knesset alla creazione di uno Stato palestinese

Dalla Knesset è arrivato l’ok alla risoluzione che respinge la possibilità di creazione di uno Stato palestinese. «Non c’è pace né sicurezza per nessuno senza…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Russia mai stata minaccia per nessuno nell’UE»

«La Russia non è mai stata una minaccia per nessuno all’interno dell’Unione europea e in Ucraina stiamo difendendo semplicemente i nostri interessi in una situazione…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Onu: Entro 60 anni la popolazione mondiale raggiungerà i 10,3 miliardi di persone

Entro 60 anni, la popolazione globale toccherà il picco, passando dagli attuali 8,2 miliardi di persone a 10,3 miliardi. Lo sostiene l’ultimo rapporto “World Population…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Energia, le rinnovabili hanno superato le fonti fossili

Nel primo semestre del 2024, in Italia, la produzione elettrica da fonti rinnovabili è cresciuta del 27,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, superando la…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia