Rassegna Stampa – T-Mag | il magazine di Tecnè https://www.t-mag.it Fri, 06 Dec 2019 15:22:48 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.3.2 Tecnè premiata ai Bond Street Awards 2019 https://www.t-mag.it/2019/12/06/tecne-ai-bond-street-awards-2019/ https://www.t-mag.it/2019/12/06/tecne-ai-bond-street-awards-2019/#respond Fri, 06 Dec 2019 13:56:32 +0000 http://www.t-mag.it/?p=143624 Tecnè è stata premiata a Londra nell’ambito dei Bond Street Awards 2019. Si tratta di un premio internazionale, quest’anno rivolto alle eccellenze italiane, che viene assegnato ad aziende, imprenditori e manager, la cui cultura aziendale corrisponde ai più elevati standard etici e professionali, che si sono distinti per conoscenza e abilità, gestione, sviluppo, innovazione e ricerca.

Tecnè, istituto di ricerche e sondaggi, è stato premiato nel settore Data & Analytics che ha come oggetto “la capacità di trasformare i dati in opportunità”. Il presidente, Carlo Buttaroni, contattato dalla Dire, spiega: “E’ un riconoscimento molto prestigioso perché viene assegnato da imprenditori che operano nel mercato inglese”.

Continua a leggere su Dire.it

]]>
https://www.t-mag.it/2019/12/06/tecne-ai-bond-street-awards-2019/feed/ 0
Una questione che non si può rimandare https://www.t-mag.it/2019/08/09/una-questione-che-non-si-puo-rimandare/ https://www.t-mag.it/2019/08/09/una-questione-che-non-si-puo-rimandare/#respond Fri, 09 Aug 2019 14:06:47 +0000 http://www.t-mag.it/?p=140420 Ovvero il consumo di suolo

di Daniela De Lorenzo

Mentre si accendono roghi nel circolo polare artico, e i vigili del fuoco si destreggiano tra i circa 300 roghi in Sicilia, il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Ipcc) si è ritrovato per finalizzare il nuovo Rapporto speciale sull’uso del suolo, il cambiamento di destinazione d’uso e la silvicoltura, un report molto atteso dalla comunità internazionale che tira le fila del progredire della crisi climatica. Due anni di lavoro commissionato della Convenzione delle nazioni unite sui cambiamenti climatici (Unfccc), che hanno coinvolto oltre 100 scienziati di tutto il mondo.

Continua a leggere su Wired

]]>
https://www.t-mag.it/2019/08/09/una-questione-che-non-si-puo-rimandare/feed/ 0
Uomini e competenze https://www.t-mag.it/2019/05/14/uomini-e-competenze/ https://www.t-mag.it/2019/05/14/uomini-e-competenze/#respond Tue, 14 May 2019 15:48:04 +0000 http://www.t-mag.it/?p=138100 Perché molti uomini mediocri ricoprono cariche importanti

Perché così tanti uomini incompetenti diventano leader? Questa domanda, usata dallo psicologo Tomas Chamorro-Premuzic come titolo del suo nuovo libro – Why do so many incompetent men become leaders? – sembra provocatoria (e per questo il suo autore sarà sicuramente accusato di voler solo dare prova dei suoi buoni sentimenti). Ma la questione è più profonda di quanto si possa pensare. La risposta scontata è, ovviamente, il sessismo. Però deve esserci dell’altro.

Continua a leggere su Internazionale

]]>
https://www.t-mag.it/2019/05/14/uomini-e-competenze/feed/ 0
La finta opposizione premia M5s https://www.t-mag.it/2019/04/11/la-finta-opposizione-premia-m5s-la-lega-32-paga-di-piu-il-def/ https://www.t-mag.it/2019/04/11/la-finta-opposizione-premia-m5s-la-lega-32-paga-di-piu-il-def/#respond Thu, 11 Apr 2019 11:03:16 +0000 http://www.t-mag.it/?p=137435 Cala la fiducia nel governo: l’impatto maggiore, più che alle Europee, potrebbe arrivare in autunno quando gli effetti della recessione si faranno sentire sulle persone – l’intervista del Sussidiario.net a Carlo Buttaroni, presidente Tecnè e direttore editoriale T-Mag
di Marco Biscella

Lega in calo al 31,9%, piccolo rimbalzo dei 5 Stelle al 21,4%, effetto Zingaretti già esaurito su un Pd in retromarcia al 20%. Con questi trend di consenso elettorale, in vista soprattutto dell’imminente e decisiva partita del voto europeo del 26 maggio, che effetti potrà generare un Def unanimemente giudicato deludente e poco incisivo? “Sicuramente – risponde Carlo Buttaroni, presidente dell’istituto di sondaggi Tecnè – sia Salvini che Di Maio pagheranno dazio e forse la Lega un po’ più salato, dal momento che è stata la forza politica che è cresciuta di più dopo le elezioni politiche”. E il Governo? “Oggi viaggia intorno al 36-38% di gradimento, una percentuale non proprio esaltante”.

Perché la forza propulsiva della Lega sembra essersi affievolita?

La Lega sta perdendo consensi, negli ultimi due mesi abbiamo registrato un calo costante e oggi è attestata al 31,9%. Si trova su un piano inclinato verso il basso e quale potrà essere il punto in cui si fermerà o riprenderà a crescere, oggi è molto difficile prevederlo. Molto dipenderà dalla situazione economica, da quando cioè gli effetti della recessione dall’alto dei freddi parametri statistici si faranno concretamente sentire sulle persone. Fino a quel momento non è possibile registrare reazioni. Sta arrivando un’onda, al momento ancora debole, ma sta già montando e continuerà a farlo fino al prossimo autunno, dove probabilmente avremo il picco degli effetti di questa fase difficile. Poi, per provare a quantificare quale sarà l’impatto sul gradimento del governo e in quale misura gli elettori attribuiranno a Lega e M5s le responsabilità della situazione, lo scopriremo solo a ridosso del voto del 26 maggio.

Continua a leggere su ilssussidiario.net

]]>
https://www.t-mag.it/2019/04/11/la-finta-opposizione-premia-m5s-la-lega-32-paga-di-piu-il-def/feed/ 0
I lavori del futuro https://www.t-mag.it/2019/01/10/i-lavori-del-futuro/ https://www.t-mag.it/2019/01/10/i-lavori-del-futuro/#respond Thu, 10 Jan 2019 15:47:42 +0000 http://www.t-mag.it/?p=135002 Non è una fase preparatoria. Il 2019 sarà l’ultima scaletta della rampa di lancio verso i mestieri hi-tech del prossimo decennio. Lo dicono gli analisti. Secondo l’ufficio di statistica del Dipartimento del lavoro Usa, da oggi al 2030 nasceranno almeno una trentina di professioni, in gran parte hi-tech.

Continua a leggere su Corriere.it

]]>
https://www.t-mag.it/2019/01/10/i-lavori-del-futuro/feed/ 0
Lettera aperta alla Banca mondiale https://www.t-mag.it/2018/10/16/lettera-aperta-alla-banca-mondiale/ https://www.t-mag.it/2018/10/16/lettera-aperta-alla-banca-mondiale/#respond Tue, 16 Oct 2018 13:08:19 +0000 http://www.t-mag.it/?p=132953 Il mese scorso, i banchieri centrali e i politici di tutto il mondo hanno ricordato la crisi finanziaria globale e le lezioni apprese durante la sua scia. Il consenso è il seguente: abbiamo fatto molto per riformare le banche e proteggere i contribuenti dalla loro aggressiva assunzione di rischi, ma non abbiamo fatto abbastanza sul “sistema bancario ombra” (ndt. Shadow Banking). A questo punto, il consenso si frammenta. Le banche centrali sostengono di aver bisogno di più potere per affrontare i rischi sistemici derivanti dalle ombre, mentre i politici si preoccupano dei pericoli morali coinvolti nei futuri salvataggi di banche ombra come Lehman.

Siamo tutti più preoccupati che queste stesse autorità abbiano attivamente promosso il sistema bancario ombra nel Sud del mondo. Sotto eticehtte come “Da miliardi a trilioni” e il nuovo programma “Maximizing Finance for Development (MFD)” della Banca mondiale, la nuova strategia per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile è utilizzare il sistema bancario ombra per creare opportunità “investibili” in infrastrutture, acqua, sanità o istruzione e attrarre così i trilioni di investimenti istituzionali globali.
Introdurre lo Shadow banking nello sviluppo non solo promuove la privatizzazione dei servizi pubblici, ma può introdurre un’austerità permanente sulla falsariga di “privatizzare i guadagni, socializzare le perdite”. Più fondamentalmente, cerca di riprogettare i sistemi finanziari dei paesi poveri attorno ai mercati dei capitali che possono attrarre investitori globali. Questa deliberata reingegnerizzazione dei sistemi finanziari minaccia il progresso degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (ndt., Sustainable Development Goals). Chiediamo ai governi e alle istituzioni internazionali riuniti a Bali per il WB / FMI, alle riunioni del G20 e al Forum delle infrastrutture globali di fare un passo indietro, e valutare attentamente l’impatto sullo sviluppo dell’agenda MFD.
L’agenda MFD sarà testata sulle infrastrutture, con piani definiti nella “Roadmap to Infrastructure as an Asset Class” (ndt., Tabella di marcia verso l’infrastruttura come classe di assets), durante la presidenza Argentina del G20. Questi piani promuovono il sistema bancario ombra in due modi.

In primo luogo, la Banca Mondiale prevede di utilizzare la cartolarizzazione per mobilitare la finanza privata. La Banca Mondiale accorperebbe i prestiti per le infrastrutture, siano i propri o attraverso i portafogli delle banche multilaterali di sviluppo, emettendo tranche senior e junior da vendere agli investitori istituzionali con diverse propensioni al rischio. La cartolarizzazione, come abbiamo appreso dal collasso di Lehman, è un mercato ombra facilmente incline a incentivi errati, leva aggressiva, promozione aggressiva di prestiti sottostanti a clienti che non possono permetterseli. Genera interconnessione sistemica e fragilità. Tuttavia nessuno di questi problemi è stato affrontato nei piani della MFD. Invece, la MFD, attraverso il cosiddetto approccio “Cascade” (ndt., Cascata), chiede ai paesi poveri di utilizzare scarse risorse fiscali e/o aiuti ufficiali per progetti bancabili “depurabili”, fornendo ad esempio garanzie/sussidi per il rischio della domanda o il rischio politico. Dal momento che la Banca Mondiale manterrà una quota della tranche junior, i paesi poveri potrebbero facilmente essere sottoposti a pressioni per mantenere i pagamenti o le garanzie anti-rischio, anche se ciò significa tagliare le spese sociali essenziali.

In secondo luogo, l’agenda della MFD non si limita a esprimere una preferenza ideologica per la fornitura privata di beni pubblici. Vuole anche cambiare i sistemi finanziari dei paesi poveri intorno ai mercati liquidi dei capitali che possono attrarre investitori istituzionali globali. Ma la ricetta della Banca Mondiale per la liquidità ingegneristica nel mercato locale dei titoli richiede la promozione degli stessi mercati ombra (i mercati dei “pronti contro termine” e dei derivati) che hanno trasformato il tracollo di Lehman in una crisi finanziaria globale. È anche una ricetta per ridurre l’autonomia politica. Come riconosce il FMI, incoraggiare i paesi poveri ad aderire all’offerta globale di titoli li espone ai ritmi del ciclo finanziario globale su cui hanno poco controllo, come dimostrato dai recenti eventi in Argentina.

Chiediamo al Gruppo della Banca Mondiale di riconoscere che la preferenza per il settore privato non dovrebbe essere automatica, ma piuttosto scelta solo quando può rivelarsi palesemente utile per il bene pubblico. Quando soddisfa questo test, chiediamo al Banca Mondiale di sviluppare un quadro analitico che definisca chiaramente i costi del de-risking e dei sussidi integrati nell’agenda della MFD in un modo che consenta un’ampia gamma di parti interessate, comprese le organizzazioni della società civile e altri attori di interesse pubblico, di monitorare da vicino sia i risultati che i costi per la fiscalita’ generale al fine di garantire trasparenza e responsabilità.

Qualora le Banche Multilaterali di Sviluppo adottassero le proposte di cartolarizzazione dei prestiti connessi allo sviluppo, dovrebbero innanzitutto sviluppare un quadro credibile che protegga gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dalle fragilità sistemiche del sistema bancario ombra. Ma questo non sarà abbastanza. Al fine di garantire che non riduca gli spazi di sviluppo e di avanzamento dello sviluppo sostenibile, l’agenda della MFD dovrebbe essere adottata solo in combinazione con a) un quadro ben progettato per la selezione dei progetti che sia allineato con gli obiettivi globali di sviluppo sostenibile e l’Accordo di Parigi, b) un quadro attento per la gestione di flussi di portafoglio volatili nei mercati mobiliari locali e c) una rete di sicurezza globale resiliente.

Fonte ed elenco dei firmatari, lettera pubblicata il 10 ottobre 2018: https://criticalfinance.org/2018/10/10/the-world-banks-new-maximizing-finance-for-development-agenda-brings-shadow-banking-into-international-development-open-letter/

]]>
https://www.t-mag.it/2018/10/16/lettera-aperta-alla-banca-mondiale/feed/ 0
Migranti e quota 100 aiutano la Lega (31%) ma M5s torna al 29,5% https://www.t-mag.it/2018/09/24/migranti-e-quota-100-aiutano-la-lega-31-ma-m5s-torna-al-295/ https://www.t-mag.it/2018/09/24/migranti-e-quota-100-aiutano-la-lega-31-ma-m5s-torna-al-295/#respond Mon, 24 Sep 2018 14:45:29 +0000 http://www.t-mag.it/?p=132350 Il governo mantiene un consenso attorno al 50%, mentre la Lega, stimata al 31,2%, e i 5 Stelle, risaliti al 29,5%, tornano a crescere. Oggi sono quasi appaiati nei consensi, perché “entrambe – osserva Carlo Buttaroni, presidente dell’istituto di sondaggi Tecnè – in questi tempi di manovra 2019 in cantiere, hanno di nuovo issato le loro bandiere, soprattutto quota 100 per le pensioni e reddito di cittadinanza. Ma se sul primo punto Salvini porterà a casa un risultato pieno, sul reddito di cittadinanza Di Maio vedrà ridimensionato il progetto iniziale. E questo darà nuovo vantaggio competitivo alla Lega, che ha ancora ampi margini di crescita”. E Forza Italia? “Oggi la stimiamo attorno all’11%, senza eccessive flessioni rispetto ai risultati delle politiche”. Il Pd, invece, non riesce a risalire la china e difficilmente “vedremo un centrosinistra come lo abbiamo conosciuto finora, anche se i dem dovessero ritrovare una fisionomia e un leader in tempi brevi: troppi feriti e troppe ferite da rimarginare”.

Il governo è impegnato nella delicata partita della legge di Bilancio. Questo passaggio quanto sta incidendo sugli indici di gradimento?

Il livello è molto alto, ancora attorno al 50% di persone che manifestano fiducia verso il governo. Ovviamente siamo in una fase in cui la manovra deve trovare la sua configurazione. Per ora si sta ragionando sui saldi, poi si dovranno vedere i contenuti. Tenendo presente che ancora non abbiamo idee precise neppure sui saldi. Da una parte, c’è il ministro Tria che punta all’1,6% di deficit; dall’altra, Salvini e Di Maio che spingono per salire fino al 2% e oltre. Ed è chiaro che le due prospettive cambiano molto.

Continua a leggere su ilsussidiario.net

]]>
https://www.t-mag.it/2018/09/24/migranti-e-quota-100-aiutano-la-lega-31-ma-m5s-torna-al-295/feed/ 0
Danni collaterali https://www.t-mag.it/2018/09/17/danni-collaterali/ https://www.t-mag.it/2018/09/17/danni-collaterali/#respond Mon, 17 Sep 2018 14:58:41 +0000 http://www.t-mag.it/?p=132171 Sono passati dieci anni dal fallimento di Lehman Brothers, e l’Italia è l’unico tra i grandi paesi del cosiddetto mondo sviluppato a non essersi ancora davvero ripreso dalla crisi. Mentre gran parte del mondo ha recuperato il terreno perduto, i dati dicono che l’Italia rimane più povera, più diseguale e più insicura di quanto non fosse dieci anni fa. Più che altrove, in Italia la crisi ha messo in discussione le conquiste sociali del recente passato e il modello economico su cui si basava il presente; ha cancellato la certezza che la generazione dei figli avrebbe sempre vissuto meglio di quella dei genitori.
Era difficile immaginare che il fallimento di una banca dall’altra parte del mondo avrebbe innescato queste conseguenze quando il 15 settembre 2008 – era il primo pomeriggio in Italia – le agenzie di stampa diffusero la notizia della bancarotta di Lehman Brothers. Ma dieci anni dopo, grazie a storici, giornalisti ed economisti, il tortuoso cammino che da Wall Street porta fino alla grande crisi italiana si è fatto almeno in parte più chiaro.

Continua a leggere su Il Post

]]>
https://www.t-mag.it/2018/09/17/danni-collaterali/feed/ 0
L’ultimo dei tabù https://www.t-mag.it/2018/08/10/lultimo-dei-tabu/ https://www.t-mag.it/2018/08/10/lultimo-dei-tabu/#respond Fri, 10 Aug 2018 14:00:45 +0000 http://www.t-mag.it/?p=131502 Sono stata bambina negli anni Novanta e adolescente nei primi Duemila, ciò significa che ho vissuto quasi per intero – mi son scappati gli anni Ottanta, per fortuna – la stagione lunghissima della santificazione dell’abbronzatura, l’esaltazione massima della doratura corporea e la tiratura illimitata delle terre e degli autoabbronzanti, prima che si ri-brandizzassero come bronzer, highlighter e pure “Lava Gold”, nel caso di quel genio di Rihanna. Ho vissuto insomma almeno un decennio abbondante in cui abbronzarsi era ritenuto una pratica sacrosanta, sinonimo di benessere e sexytudine, un periodo storico in cui i bikini fluo, persino il topless, venivano caldamente incoraggiati, quando non propugnati con insistenza, da pubblicità, magazine e personaggi celebri perché mettessero in risalto il colorito della bella stagione.

Continua a leggere su Rivista Studio

]]>
https://www.t-mag.it/2018/08/10/lultimo-dei-tabu/feed/ 0
“Solo il tempo potrà stabilire cosa resterà delle sue idee” https://www.t-mag.it/2018/03/14/solo-il-tempo-potra-stabilire-cosa-restera-delle-sue-idee/ https://www.t-mag.it/2018/03/14/solo-il-tempo-potra-stabilire-cosa-restera-delle-sue-idee/#respond Wed, 14 Mar 2018 08:27:48 +0000 http://www.t-mag.it/?p=127962 Se la vita di una persona fosse davvero leggibile attraverso una serie di snodi cruciali – come amano credere sceneggiatori e scrittori – allora i punti di svolta principali nella biografia di Stephen Hawking sarebbero due.

Continua a leggere su iltascabile.com

]]>
https://www.t-mag.it/2018/03/14/solo-il-tempo-potra-stabilire-cosa-restera-delle-sue-idee/feed/ 0