Crisi economica, Squinzi: “Situazione complicata, abbiamo bisogno di coesione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Squinzi: “Situazione complicata, abbiamo bisogno di coesione”

“La situazione è complicata e abbiamo bisogno di molta coesione, siamo su una barca nella tempesta e dobbiamo remare tutti nella stessa direzione”. Così il presidente della Confindustria, Giorgio Squinzi.
“L’Italia – ha poi sentenziato Squinzi – non è come la Spagna, credo che l’Italia sia molto più forte della Spagna. Come Paese siamo molto più competitivi e molto più forti. Stiamo fronteggiando un momento difficile, con un impatto diretto sull’economia reale e probabilmente sull’occupazione, ma non prevedo aiuti per l’Italia come ci sono stati per la Spagna, perché anche se la situazione è molto complessa abbiamo delle fondamenta più robuste”.
“L’aumento dello spread, in mancanza di misure incisive da parte dell’Europa, può avere una sua logica. La mia preoccupazione più grande è che continui l’attacco della speculazione internazionale contro l’Europa ed evidentemente contro l’Italia. Quello che ripeto da un po’ di tempo è che dobbiamo guardare con più decisione verso gli Stati Uniti d’Europa”.
Quello di Squinzi, infine, è un vero e proprio appello alla politica: “coesione e compattezza” è infatti la richiesta del leader degli industriali.

 

Scrivi una replica

News

Russia, giovane apre il fuoco in un istituto tecnico in Crimea: almeno 17 morti

Un giovane ha ucciso almeno 17 persone, ferendone altre 50, in un istituto tecnico di Kerch, in Crimea. Il ragazzo, uno studente al quarto anno…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Oettinger: «La Commissione europea la respingerà»

La Commissione europea respingerà la manovra varata dal governo Conte. Lo ha detto il commissario europeo al Bilancio, Guenther Oettinger, nel corso di un intervista…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Reddito di cittadinanza, Conte: «Una misura per la crescita della nostra economia»

«Non parliamo di assistenzialismo ma di una misura per la crescita della nostra economia e società. È uno dei pilastri della manovra e in questi…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Grecia, lascia l’incarico il ministro degli Esteri

Il ministro degli Esteri greco, Nikos Kotzias, ha presentato le dimissioni. Tspiras deve ancora accettarle. La decisione è stata annunciata all’indomani di uno scontro, durante…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia