La finta opposizione premia M5s, la Lega (32%) paga di più il Def | T-Mag | il magazine di Tecnè

La finta opposizione premia M5s, la Lega (32%) paga di più il Def

Cala la fiducia nel governo: l’impatto maggiore, più che alle Europee, potrebbe arrivare in autunno quando gli effetti della recessione si faranno sentire sulle persone – l’intervista del Sussidiario.net a Carlo Buttaroni, presidente Tecnè e direttore editoriale T-Mag
di Marco Biscella

Lega in calo al 31,9%, piccolo rimbalzo dei 5 Stelle al 21,4%, effetto Zingaretti già esaurito su un Pd in retromarcia al 20%. Con questi trend di consenso elettorale, in vista soprattutto dell’imminente e decisiva partita del voto europeo del 26 maggio, che effetti potrà generare un Def unanimemente giudicato deludente e poco incisivo? “Sicuramente – risponde Carlo Buttaroni, presidente dell’istituto di sondaggi Tecnè – sia Salvini che Di Maio pagheranno dazio e forse la Lega un po’ più salato, dal momento che è stata la forza politica che è cresciuta di più dopo le elezioni politiche”. E il Governo? “Oggi viaggia intorno al 36-38% di gradimento, una percentuale non proprio esaltante”.

Perché la forza propulsiva della Lega sembra essersi affievolita?

La Lega sta perdendo consensi, negli ultimi due mesi abbiamo registrato un calo costante e oggi è attestata al 31,9%. Si trova su un piano inclinato verso il basso e quale potrà essere il punto in cui si fermerà o riprenderà a crescere, oggi è molto difficile prevederlo. Molto dipenderà dalla situazione economica, da quando cioè gli effetti della recessione dall’alto dei freddi parametri statistici si faranno concretamente sentire sulle persone. Fino a quel momento non è possibile registrare reazioni. Sta arrivando un’onda, al momento ancora debole, ma sta già montando e continuerà a farlo fino al prossimo autunno, dove probabilmente avremo il picco degli effetti di questa fase difficile. Poi, per provare a quantificare quale sarà l’impatto sul gradimento del governo e in quale misura gli elettori attribuiranno a Lega e M5s le responsabilità della situazione, lo scopriremo solo a ridosso del voto del 26 maggio.

Continua a leggere su ilssussidiario.net

 

Scrivi una replica

News

Libia, Moavero: «Ue si tenga pronta a intervenire in caso di eventuali flussi migratori»

«Nei giorni scorsi ho scritto alla Commissione europea che si tenga pronta all’azione nel caso si dovessero verificare flussi consistenti e improvvisi di migranti dalla…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Arabia Saudita, eseguite trentasette condanne a morte

Trentasette persone sono state condannate a morte, in Arabia Saudita. Le condanne sono state eseguite martedì, una delle quali per crocifissione. Il regime saudita ha…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Sarraj: «La Francia sostiene Haftar»

Il premier libico Fayez al-Sarraj ha accusato la Francia di sostenere il generale Khalifa Haftar. «Siamo sorpresi del fatto che la Francia non sostenga il…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Export in calo dello 0,4% a marzo»

«A marzo 2019 si stima una lieve flessione congiunturale per le esportazioni (-0,4%) e un contenuto aumento per le importazioni (+0,4%). La flessione congiunturale delle…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia