Debito pubblico, Visco: «Occorre una strategia credibile per ridurlo» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Debito pubblico, Visco: «Occorre una strategia credibile per ridurlo»

Lo spread tra Btp italiani e Bund tedeschi «è sopra 270 punti base, più del doppio del livello di inizio 2018, prima delle elezioni politiche» e l’alto livello del debito pubblico «espone l’Italia alla volatilità del mercato finanziario». Lo ha detto il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nel suo intervento al Aaron Istituto dei Herliza, in Israele. Secondo Visco, «una credibile strategia di ridurre il livello del debito nel medio termine non può più essere rinviata», anche perché «se l’aumento degli interessi persiste peserà inevitabilmente sul costo del debito».

 

Scrivi una replica

News

Autostrade, Conte: «Il governo non sacrificherà il bene pubblico per gli interessi della famiglia Benetton»

«I Benetton non hanno ancora capito che questo governo non accetterà di sacrificare il bene pubblico sull’altare dei loro interessi privati». Lo ha detto il presidente…

13 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Boccia: «Lo stato d’emergenza non limita la libertà individuale»

«L’estensione dello stato d’emergenza a seguito del Covid-19 non limita la libertà individuale delle persone ma consente di avere maggiore protezione da parte dello Stato».…

13 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Scuola, Azzolina: «L’anno scolastico inizierà in sicurezza»

«Il governo ha lavorato in questi mesi per garantire la sicurezza di tutti. Lo abbiamo dimostrato anche quando abbiamo dovuto chiudere le scuole, ma adesso…

13 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Calcio, il Manchester City è stato riammesso nelle coppe europee dal Tas

Il Manchester City parteciperà alla prossima Champions League. Inizialmente escluso dalle coppe europee per due edizioni – i Citizens erano stati giudicati colpevoli dalla Uefa…

13 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia