La crisi della felicità | T-Mag | il magazine di Tecnè

La crisi della felicità

Forse la crisi del nostro tempo nasce da un deficit di felicità; o forse dal razionalismo deviato che ha spento l’illuminismo; oppure dall’errore fatale di credere che la tecnologia potesse rendere comunque gli uomini più liberi, più felici ed autosufficienti a se stessi.
Se per un verso la razionalità formale, a lungo, ha rappresentato il sorgere di un sapere nuovo, soppiantando lo sforzo religioso di dare un senso al mondo nello stesso modo in cui questo aveva sostituito l’originaria concezione magica, per l’altro ha trasformato il sogno di governare i sentimenti disorganizzati degli uomini attraverso sincronie tecnologiche in un incubo angosciante.
Attraverso il suo “assolutizzarsi” ed estraniarsi dall’uomo, la tecnologia si è trasformata in un desiderio cieco, disposto a saltare i nessi causali e a ignorare i più solenni impegni morali. Si sono enunciate proposizioni astratte, generiche, tautologiche che nessuno ha mai pensato veramente di rispettare. La prima, quella più solenne, spegnere la televisione e accendere i desideri (cioè meno tv e più relazioni), si è subito infranta lungo i frangiflutti di rituali, simboli di appartenenza, abitudini, che estraniano chi ne è estraneo.

 

Scrivi una replica

News

Nato: Consiglio Atlantico convocato a Bruxelles il 14 e 15 febbraio

Il Consiglio Atlantico è stato convocato a Bruxelles per il 14 e 15 febbraio prossimi per discutere della situazione in Ucraina. Ad annunciarlo è stata…

26 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti: Meta reintegra Trump su Facebook e Instagram

Dopo la svolta di Twitter, anche Meta ha deciso di reintegrare Donald Trump su Facebook e Instagram. Per due anni gli account dell’ex presidente degli…

26 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Nel 2022, 122 omicidi su 310 avvenuti in Italia hanno avuto come vittima una donna»

Nel 2022 la metà degli omicidi «sono avvenuti nell’ambito dei rapporti familiari e affettivi e una parte molto consistente, 122 su 310, vede come vittima…

26 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Zelensky: «Ringraziamo i nostri alleati, ora serve essere rapidi per la fornitura dei nuovi carri armati»

«Ringrazio tutti i nostri alleati per la loro disponibilità a fornirci carri armati moderni e tanto necessari. La chiave ora è la velocità. La velocità di addestramento…

26 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia