Liberalizzazioni, i vertici dell’Abi si dimettono: “No alla stretta sulle commissioni bancarie” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Liberalizzazioni, i vertici dell’Abi si dimettono: “No alla stretta sulle commissioni bancarie”

Alcune misure previste nel maxiemendamento al dl liberalizzazioni hanno spinto il comitato di presidenza dell’Abi a presentare le proprie dimissioni, “consegnando il proprio mandato nelle mani del Consiglio esecutivo dell’Abi”. Lo ha annunciato il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari.
“Tutti gli investimenti di tutte le imprese bancarie e di tutte le imprese sono a “rischio” a causa della stretta sulle commissioni bancarie inserita nel dl liberalizzazioni”, ha detto Mussari in conferenza stampa, spiegando che la norma che annulla le commissioni bancarie, “va riportata nella sua natura originaria, siamo favorevoli a più trasparenza ma non possiamo accettare norme che vietino i ricavi e imposizioni di prezzi amministrati”, ha concluso Mussari.

 

Scrivi una replica

News

Ilo: «Italia peggiore nel G20 per salari reali, -12% da 2008»

I salari in Italia sono più bassi del 12% rispetto al 2008 in termini reali. E’ quanto emerge dal Global Wage Report 2022-23 presentato dall’Ilo,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Centreremo gli obiettivi entro fine anno»

«In questi giorni, stiamo lavorando intensamente per conseguire i 55 obiettivi del II semestre 2022, per poter presentare a Bruxelles la terza richiesta di pagamento…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bonomi: «Per flat tax e prepensionamenti penalizzate le imprese»

«Le risorse mancate per gli investimenti delle imprese si devono anche al fatto che una parte delle risorse a disposizione, al netto degli interventi sull’energia,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce, Lagarde: «Fondamentale riportare l’inflazione al target 2%»

«La Bce, date le incertezze sull’economia globale e la volatilità dei prezzi, deve assicurare che in tutti gli scenari l’inflazione tornerà al nostro obiettivo velocemente».…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia