Codacons su dati Istat: Sempre più allarmante il peggioramento della disoccupazione | T-Mag | il magazine di Tecnè

Codacons su dati Istat: Sempre più allarmante il peggioramento della disoccupazione

In un comunicato del Codacons si legge: “Sempre più allarmante il dato sulla disoccupazione che sale al 9,2%, mai così elevato da 12 anni. Preoccupa ancor di più la disoccupazione giovanile, che arriva alla media nazionale altissima del 31,1%, con punte ormai prossime al 50% nelle regioni meridionali”. Così il Segretario generale aggiunto della Cisl, Giorgio Santini, commenta i dati Istat sulla disoccupazione diffusi oggi. “Il contemporaneo lieve aumento dell’occupazione- continua Santini- è del tutto insufficiente a compensare il pesante peggioramento del mercato del lavoro. Si tratta di dati che rendono ancor più necessario chiudere positivamente la trattativa sul mercato del lavoro. Obiettivi comuni devono essere il rafforzamento dell’apprendistato per favorire l’ingresso al lavoro dei giovani, contrastando nel contempo le forme di “cattiva” flessibilità ed un riordino degli ammortizzatori sociali, mantenendo il quadro attuale fino alla fine dell’ emergenza, con risorse certe, dalla contribuzione delle imprese e dallo stato e con una esplicita finalizzazione alle politiche attive per ricollocare rapidamente i lavoratori. Un migliore funzionamento del mercato del lavoro, all’insegna della coesione sociale è necessario per incoraggiare gli investimenti, anche esteri, imprescindibili per un rilancio dell’economia italiana”. “In parallelo – conclude Santini- sono necessarie politiche mirate per invertire la tendenza recessiva , a partire dagli investimenti nell’energia e nelle infrastrutture e dalla riduzione del carico fiscale sui lavoratori ed i pensionati per far ripartire i consumi e con essi la domanda interna”.

 

Scrivi una replica

News

Von der Leyen: «Russia deve pagare per i crimini di guerra»

«La Russia deve pagare per i suoi crimini orribili. Collaboreremo con la Corte penale internazionale e contribuiremo alla creazione di un tribunale specializzato per giudicare…

30 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Clima, accordo Ue: dal 2026 emissioni navi pacchetto Ets

I rappresentanti delle istituzioni Ue hanno raggiunto l’intesa per includere le emissioni del settore marittimo nel mercato Ue della CO2 (Ets). «Si tratta di un…

30 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, Inarcassa: «Nel 2023 previsto avanzo da 646 milioni»

«Le previsioni del Budget 2023, approvato dal Comitato nazionale dei delegati di Inarcassa, la Cassa previdenziale degli architetti e degli ingegneri, stimano per il prossimo…

30 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inail: «Nei primi dieci mesi del 2022 909 denunce di morti sul lavoro: in calo del 10,6%»

Le denunce di infortunio sul lavoro presentate tra gennaio e ottobre sono state 595.569 (+32,9% rispetto allo stesso periodo del 2021), 909 delle quali con…

30 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia