Monti premier anche nel 2013? Casini: “Magari, ma ora va lasciato in pace” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Monti premier anche nel 2013? Casini: “Magari, ma ora va lasciato in pace”

Il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, non crede di poter essere il designato a guidare il nuovo centrodestra anche perché, afferma, lui pensa alla sua casa. Intervistato da Piazzapulita su La7, Casini ha chiarito: “Credo che sarebbe auspicabile che Alfano avesse una leadership reale nel Pdl, dove ci sono tante persone ottime. Io e Berlusconi di nuovo insieme in un partito? Per me non è possibile. Certo se domani dovesse dire che ha sbagliato e che il suo governo è stato negativo per l’Italia tutto sarebbe possibile”.
“Il sostegno di Berlusconi a Monti – ha quindi aggiunto – è già qualcosa, ma lui considera il governo come una prosecuzione del suo, ma per me è una frattura”.
Sul futuro Casini ha dimostrato di avere le idee chiare: “Penso che una larga coalizione non sia solo la necessità di oggi, ma anche di domani. Non credo che in un anno si esauriscano le ragioni che lo hanno insediato a Palazzo Chigi”.
“Come potrei dire di no?”, è stata la domanda retorica a proposito di un successivo incarico di governo all’attuale premier. Ma Monti, ha poi sottolineato Casini “va lasciato in pace: è senatore a vita non può neanche candidarsi. E’ una persona di grande serietà, ragionevolezza e probità. Nel 2013 riconsegnerà le chiavi del governo ai partiti e starà a noi, il giorno dopo le elezioni, capire quale coalizione eventualmente fare e a chi ridare le chiavi, magari anche a Monti. Ma oggi Monti non partecipa alla campagna elettorale”.

 

Scrivi una replica

News

Ilo: «Italia peggiore nel G20 per salari reali, -12% da 2008»

I salari in Italia sono più bassi del 12% rispetto al 2008 in termini reali. E’ quanto emerge dal Global Wage Report 2022-23 presentato dall’Ilo,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Centreremo gli obiettivi entro fine anno»

«In questi giorni, stiamo lavorando intensamente per conseguire i 55 obiettivi del II semestre 2022, per poter presentare a Bruxelles la terza richiesta di pagamento…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bonomi: «Per flat tax e prepensionamenti penalizzate le imprese»

«Le risorse mancate per gli investimenti delle imprese si devono anche al fatto che una parte delle risorse a disposizione, al netto degli interventi sull’energia,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce, Lagarde: «Fondamentale riportare l’inflazione al target 2%»

«La Bce, date le incertezze sull’economia globale e la volatilità dei prezzi, deve assicurare che in tutti gli scenari l’inflazione tornerà al nostro obiettivo velocemente».…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia