Non solo Rossella Urru, sono ancora nove gli italiani rapiti e non liberati | T-Mag | il magazine di Tecnè

Non solo Rossella Urru, sono ancora nove gli italiani rapiti e non liberati

Oltre a Rossella Urru sono nove gli italiani rapiti in altre parti del mondo e non ancora rilasciati. Tra questi il cooperante siciliano Giovanni Lo Porto, rapito il 19 gennaio in Pakistan. Poi la turista fiorentina Maria Sandra Mariani rapita all’inizio di febbraio 2011 nel sud dell’Algeria. In entrambi i casi i gruppi sequestratori farebbero capo a fondamentalisti islamici (talebani nel primo caso, al qaeda nel secondo). In Nigeria è ancora tenuto in ostaggio Franco Lamolinara, mentre sono sei i componenti italiani dell’equipaggio della nave Enrico Ievoli sequestrata dai pirati a fine dicembre 2011 al largo delle coste dell’Oman.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, l’88% dei consumatori italiani preferisce acquisti multicanale

«L’88% dei consumatori italiani ha adottato un approccio multicanale nel 2021, utilizzando quindi online e offline e nell’alimentare, sono passati dal 6% al 21% gli…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Onu: «Sono almeno 6.655 i civili che hanno perso la vita da inizio guerra»

Almeno 6.655 civili sono morti e altri 10.368 sono rimasti feriti in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa: lo ha reso noto l’Onu, come riporta il Kyiv…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Casa Bianca: «Putin cerca di mettere in ginocchio gli ucraini colpendo le infrastrutture»

«E’ assolutamente spregevole quello che Putin sta facendo: sta cercando di mettere gli ucraini in ginocchio colpendo le infrastrutture civili che garantiscano alla gente quello…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stoltenberg: «Nato resterà a fianco all’Ucraina finché necessario»

«La Nato continuerà a stare a fianco dell’Ucraina per tutto il tempo necessario. Non arretreremo». Lo detto il segretario generale Jens Stoltenberg, intervenendo ad un…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia