Le donne e il gap salariale nell’Unione europea | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le donne e il gap salariale nell’Unione europea

Tra gennaio 2011 e gennaio 2012, il tasso di disoccupazione per gli uomini è aumentato dal 9,7% al 10,5% nella zona euro e dal 9,4% al 10,1% nella Ue a 27. Il tasso di disoccupazione femminile, al contrario, è salito dal 10,3% al 10,9% nella zona euro e dal 9,6% al 10,1% nei Ventisette. E il gap salariale tra generi nell’Unione europea si aggira attorno al 17%.
Insomma, da qualunque prospettiva la si guardi alle donne va comunque peggio degli uomini. Senza mezze misure la relatrice sul principio di equità salariale tra i generi, la deputata slovacca del Ppe, Edit Bauer, ha osservato: “I miglioramenti sono estremamente lenti”.
Per queste ragioni gli eventi organizzati dal Parlamento europeo in occasione della Giornata internazionale della donna si concentreranno sul tema “parità di retribuzione per lavoro di pari valore”. L’8 marzo, nell’ambito della riunione interparlamentare, l’evento riunirà i deputati nazionali ed europei delle commissioni alle Pari opportunità per discutere delle misure e delle pratiche legate al tema dell’equità salariale. La riunione sarà inoltre aperta al pubblico.
“Le cause della disparità salariale – viene sottolineato nella relazione della deputata Edit Bauer – sono complesse, diverse e spesso interconnesse. E vanno ben al di là del singolo tema dell’equità salariale. Includono in maniera diretta o indiretta una discriminazione, come anche fattori economici e sociali quali l’esclusione di certi settori nel mercato del lavoro, sottostimando così il lavoro delle donne, e la disparità nell’equilibrio tra vita lavorativa e privata. Secondo gli esperti – viene ancora spiegato –, la discriminazione, diretta o indiretta, è responsabile di circa la metà di queste differenze”.

(fonte: europarl.europa.eu)

 

Scrivi una replica

News

Israele-Hamas, l’ottimismo di Biden su tregua non trova ancora sponde

L’ottimismo del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il quale ha auspicato un cessate il fuoco tra Israele e Hamas entro lunedì è stato presto…

27 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia, condannato a due anni e mezzo il dissidente Oleg Orlov

Il tribunale di Mosca ha condannato il dissidente russo Oleg Orlov, già copresidente della fondazione Memorial, premio Nobel per la pace nel 2022, a due…

27 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stoltenberg: «Non ci sono piani per truppe Nato in Ucraina»

«Gli alleati della Nato stanno fornendo un sostegno senza precedenti all’Ucraina. Lo abbiamo fatto dal 2014 e lo abbiamo intensificato dopo l’invasione su vasta scala.…

27 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mar Rosso, Crosetto: «Dai ribelli Houthi una minaccia alla sicurezza tout court»

«Non si tratta più solo della sicurezza dei trasporti navali ma della sicurezza tout court, visto che pare le intenzioni degli Houthi siano quelle di…

27 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia