Istat, il costo del lavoro segna un aumento dello 0,7% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat, il costo del lavoro segna un aumento dello 0,7%

“Nel quarto trimestre 2011 l’indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), al netto della cassa integrazione guadagni (cig), registra, nel complesso dell’industria e dei servizi, un incremento dello 0,6% rispetto al trimestre precedente, con variazioni pari allo 0,8% nell’industria e allo 0,3% nei servizi. La crescita rispetto al quarto trimestre del 2010, misurata sull’indice grezzo, è pari all’1,6%.
L’indice destagionalizzato degli oneri sociali aumenta dello 0,7% rispetto al trimestre precedente. L’indice grezzo cresce dell’1,9% rispetto allo stesso trimestre del 2011.
L’indice del costo del lavoro segna un aumento dello 0,7% in termini congiunturali. In termini tendenziali, la crescita dell’indice grezzo è pari all’1,7%.
Nel confronto con lo stesso trimestre dell’anno precedente, l’incremento delle retribuzioni è del 2,2% nel settore industriale e dell’1,1% nei servizi.
La crescita tendenziale delle retribuzioni più marcata all’interno dell’industria si registra nel settore delle costruzioni (+3,8%). Nei servizi, l’aumento maggiore si rileva nel settore del trasporto e magazzinaggio (+2,1%).
Nella media del 2011 le retribuzioni aumentano del 2,2% rispetto all’anno precedente, mentre gli oneri sociali crescono del 2,5%. In media d’anno l’aumento del costo del lavoro è pari al 2,3%”, è quanto si legge in un comunicato diffuso da Istat.

 

Scrivi una replica

News

La Commissione europea apre procedura d’infrazione su deficit per Italia, Francia e altri cinque paesi

La Commissione europea ha aperto una procedura per deficit eccessivo per Italia, Francia, Belgio, Ungheria, Malta, Polonia e Slovacchia. «Dopo i passaggi previsti, verranno proposte…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Evitare fratture su nomine vertici UE»

«La composizione dei vertici europei deve evitare fratture», dato che l’Europa ha davanti a sé «sfide da affrontare velocemente». A sostenerlo il presidente della Repubblica,…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Rispetto del voto, ma UE ha valori irrinunciabili»

«La coscienza democratica impone di rispettare sempre il voto degli elettori. Ma è importante ricordare che vi è un carattere irrinunciabile dell’UE nato da un…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2024, al via la prima prova in tutta Italia

Sono iniziati questa mattina, mercoledì 19 giugno, alle 8,30, gli esami di Maturità 2024. La prima prova prevede la scrittura di un tema su sette…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia