Lega Nord, Bossi ne ha per tutti: “Berlusconi mi fa pena, Monti è un dramma” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lega Nord, Bossi ne ha per tutti: “Berlusconi mi fa pena, Monti è un dramma”

“Berlusconi mi fa pena: va a votare il contrario di quello che faceva. Per questo non è possibile fare un accordo per le amministrative”. Lo ha ribadito il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, al congresso del partito, a Collegno, nell’hinterland torinese.
Dunque “la Lega andrà da sola. Meglio soli che male accompagnati”.
“Faremo la Padania a tutti i costi”, ha poi aggiunto. “Non rinunceremo alla nostra libertà, siamo stufi del centralismo romano, che lo faccia Monti o i vecchi socialisti o la sinistra”.
“Monti – ha quindi insistito – p un dramma, risponde solo alle richieste dell’Europa e delle banche. E’ il rappresentante in Italia di quella banca americana che ha innescato la crisi mondiale”.
Bossi ne ha anche per il sindaco di Verona, Flavio Tosi: “Se fa una sua lista, Tosi si mette automaticamente fuori dalla Lega. Ma non penso che finirà così, credo che verrà a trattare. Non gli voglio male, ma se si mette a dire cose contrarie al programma della Lega, non va bene”.

 

Scrivi una replica

News

Europa, Draghi: «Servono investimenti enormi e in poco tempo»

«I bisogni delle transizioni verde e digitale sono stimati in almeno 500 miliardi di euro l’anno, a cui vanno aggiunti la difesa, gli investimenti produttivi»,…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, avanti i negoziati per tregua e rilascio ostaggi

Una delegazione israeliana è oggi impegnata in Qatar per trovare una soluzione su tregua a Gaza e rilascio degli ostaggi ancora in mano ad Hamas,…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2024. Haley perde ancora, ma non si ritira. Domani Michigan al voto

Nonostante l’ampia sconfitta avvenuta sabato nella “sua” South Carolina, Stato che ha governato dal 2011 al 2017, Nikki Haley intende proseguire la campagna elettorale. Mentre…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

UE a Mosca: «Ritirare accuse a Oleg Orlov»

«L’eminente difensore dei diritti umani e copresidente del Memorial, Oleg Orlov, è sotto processo a Mosca, accusato di “screditare” l’esercito russo. Nulla può screditare questo…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia