Norvegia, la polizia ammette le proprie colpe: “Il giorno della strage di Breivik arrivammo troppo tardi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Norvegia, la polizia ammette le proprie colpe: “Il giorno della strage di Breivik arrivammo troppo tardi”

La polizia norvegese ha ammesso le proprie colpe riguardo il ritardo sull’isola di Utoya dove Anders Breivik il 22 luglio compì il massacro uccidendo 77 persone, quasi tutte molto giovani. Il ritardo che permise al killer di agire indisturbato per 75 minuti dipese da un canotto laceratosi per il troppo peso.
“Voglio presentare le mie scuse per non aver arrestato Breivik prima”, ha riferito il commissario nazionale Oeystein Maeland.

 

Scrivi una replica

News

BCE, Philip Lane: «Eurotower pronta a tagliare tassi a giugno»

La Banca Centrale Europea è pronta a tagliare i tassi d’interesse a partire dalla riunione del consiglio direttivo della prossima settimana. Ad assicurarlo è Philip…

27 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky in visita in Spagna. Domani sarà in Portogallo

Visita in Spagna per il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ricevuto con gli onori di Stato dal re Felipe VI. In occasione della visita, come annunciato…

27 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord contro summit su denuclearizzazione: «Grave violazione»

Pyongyang la definisce una «grave provocazione politica», nonché una «violazione» del suo «status costituzionale di paese dotato di armi nucleari». Il riferimento, che arriva da…

27 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Israele-Hamas, raid su Rafah: più di 40 le vittime

L’attacco israeliano su Rafah, che ha colpito un campo di rifugiati palestinesi, è al centro del dibattito internazionale. Secondo diverse fonti il bilancio sarebbe salito…

27 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia