Norvegia, la polizia ammette le proprie colpe: “Il giorno della strage di Breivik arrivammo troppo tardi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Norvegia, la polizia ammette le proprie colpe: “Il giorno della strage di Breivik arrivammo troppo tardi”

La polizia norvegese ha ammesso le proprie colpe riguardo il ritardo sull’isola di Utoya dove Anders Breivik il 22 luglio compì il massacro uccidendo 77 persone, quasi tutte molto giovani. Il ritardo che permise al killer di agire indisturbato per 75 minuti dipese da un canotto laceratosi per il troppo peso.
“Voglio presentare le mie scuse per non aver arrestato Breivik prima”, ha riferito il commissario nazionale Oeystein Maeland.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Cina allenta restrizione sul Covid

La Cina ha reso noto che da oggi ci sarà un allentamento generale delle restrizioni sul Covid riducendo i requisiti obbligatori e la frequenza dei…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Superbonus, Enea: «Al 30 novembre detrazioni a 64 miliardi»

«E’ aumentato a 58,11 miliardi di euro, al 30 novembre, il totale degli investimenti ammessi alla detrazione del Superbonus al 110%; a fine ottobre erano…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Blinken: «Usa non hanno incoraggiato Kiev a colpire la Russia»

«Non abbiamo né incoraggiato né permesso agli ucraini di colpire all’interno della Russia». Lo ha reso noto il segretario di Stato americano Antony Blinken parlando…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, piano di attacco al Bundestag: arrestati 25 membri di un gruppo terroristico

Raid della polizia tedesca oggi in tutta la Germania dove sono stati arrestati 25 membri di un “gruppo terroristico” di estrema destra sospettato di pianificare…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia