Crescita e flessibilità | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crescita e flessibilità

Riforma del lavoro, senza buona flessibilità niente crescita
di Fabio Germani

È ancora presto per decretare se la riforma – così come è stata illustrata dagli esponenti di governo – sia la migliore soluzione possibile ai ritardi che hanno condizionato (negativamente) l’ingresso nel mercato del lavoro dei giovani nonché reso tortuoso il cammino di molte donne, tanto per scomodare le due categorie più penalizzate.
Gli obiettivi del governo erano chiari fin dal principio: evitare che la precarietà venisse ulteriormente alimentata da cavillose regole e regolette e diminuire la disoccupazione al 4-5% strutturale.

Continua a leggere su Sfera Pubblica.it

 

Scrivi una replica

News

Ilo: «Italia peggiore nel G20 per salari reali, -12% da 2008»

I salari in Italia sono più bassi del 12% rispetto al 2008 in termini reali. E’ quanto emerge dal Global Wage Report 2022-23 presentato dall’Ilo,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Centreremo gli obiettivi entro fine anno»

«In questi giorni, stiamo lavorando intensamente per conseguire i 55 obiettivi del II semestre 2022, per poter presentare a Bruxelles la terza richiesta di pagamento…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bonomi: «Per flat tax e prepensionamenti penalizzate le imprese»

«Le risorse mancate per gli investimenti delle imprese si devono anche al fatto che una parte delle risorse a disposizione, al netto degli interventi sull’energia,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce, Lagarde: «Fondamentale riportare l’inflazione al target 2%»

«La Bce, date le incertezze sull’economia globale e la volatilità dei prezzi, deve assicurare che in tutti gli scenari l’inflazione tornerà al nostro obiettivo velocemente».…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia