Serbia, Tadic condanna i raid Nato del 1999: “Mai più coinvolti in una guerra” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Serbia, Tadic condanna i raid Nato del 1999: “Mai più coinvolti in una guerra”

Il presidente serbo Boris Tadic ha condannato i bombardamenti Nato del 1999 contro la Serbia definendoli un crimine contro il suo paese e la sua popolazione in occasione di una cerimonia per il tredicesimo anniversario, che si è celebrato sabato, dell’inizio dei raid aerei della Nato.
“Preservando la memoria delle vittime innocenti, bisogna operare al meglio per fare in modo che la Serbia non venga mai più coinvolta in una guerra”.

 

1 Commento per “Serbia, Tadic condanna i raid Nato del 1999: “Mai più coinvolti in una guerra””

  1. mogol_gr

    Parole irrefutabili.

Scrivi una replica

News

Ilo: «Italia peggiore nel G20 per salari reali, -12% da 2008»

I salari in Italia sono più bassi del 12% rispetto al 2008 in termini reali. E’ quanto emerge dal Global Wage Report 2022-23 presentato dall’Ilo,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Centreremo gli obiettivi entro fine anno»

«In questi giorni, stiamo lavorando intensamente per conseguire i 55 obiettivi del II semestre 2022, per poter presentare a Bruxelles la terza richiesta di pagamento…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bonomi: «Per flat tax e prepensionamenti penalizzate le imprese»

«Le risorse mancate per gli investimenti delle imprese si devono anche al fatto che una parte delle risorse a disposizione, al netto degli interventi sull’energia,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce, Lagarde: «Fondamentale riportare l’inflazione al target 2%»

«La Bce, date le incertezze sull’economia globale e la volatilità dei prezzi, deve assicurare che in tutti gli scenari l’inflazione tornerà al nostro obiettivo velocemente».…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia