Stati Uniti. Il caso di Trayvon Martin, Obama: “Andremo fino in fondo” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti. Il caso di Trayvon Martin, Obama: “Andremo fino in fondo”

Il caso del giovane Trayvon Martin, diciassette anni, ucciso con un colpo di arma da fuoco a febbraio a Sanford, nella periferia di Orlando, è diventato un caso nazionale perché al di là del delitto commesso da un vigilante, George Zimmerman, a piede libero e del quale non si esclude il movente razziale, riaccende i riflettori sull’annosa questione statunitense del possesso di armi da fuoco.
In Florida fu l’ex governatore Jeb Bush a fare approvare la legge che prevede a chiunque si senta minacciato di difendersi anche in modo estremo.
Sul fatto (tante le manifestazioni organizzate affinché sia fatta giustizia, da Orlando a New York) è intervenuto anche il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama: “Io sono alla testa dell’esecutivo, e il ministro della giustizia fa capo a me. Devo essere prudente nelle mie affermazioni per essere sicuro di non mettere a rischio le indagini attualmente in corso. Questa è una tragedia. Posso solo immaginare quello che i genitori stanno passando. E se penso a questo ragazzo penso alle mie figlie. Ogni genitore in America dovrebbe capire perché è assolutamente necessario che venga investigato ogni aspetto di ciò che è accaduto, e che ognuno si dia da fare, a livello federale, statale e locale, per capire come è possibile che una simile tragedia abbia avuto luogo. Sono lieto che non sia solo il ministero della giustizia a interessarsi del caso. Ho appreso che anche il governatore della Florida ha istituito una commissione per indagare l’accaduto. Tutti dobbiamo farci un esame di coscienza e domandare a noi stessi come è possibile che una cosa simile sia avvenuta, il che significa che dobbiamo esaminare le leggi, il contesto, così come i dettagli del caso. Ma il mio messaggio va soprattutto ai genitori di Trayvon Martin. Se io avessi un figlio, assomiglierebbe a Trayvon, e credo che i genitori abbiano il diritto di aspettarsi che tutti noi, in quanto americani, affronteremo il caso con la serietà che merita e che andremo fino in fondo per accertare quello che è accaduto”.

 

Scrivi una replica

News

Ilo: «Italia peggiore nel G20 per salari reali, -12% da 2008»

I salari in Italia sono più bassi del 12% rispetto al 2008 in termini reali. E’ quanto emerge dal Global Wage Report 2022-23 presentato dall’Ilo,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Centreremo gli obiettivi entro fine anno»

«In questi giorni, stiamo lavorando intensamente per conseguire i 55 obiettivi del II semestre 2022, per poter presentare a Bruxelles la terza richiesta di pagamento…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bonomi: «Per flat tax e prepensionamenti penalizzate le imprese»

«Le risorse mancate per gli investimenti delle imprese si devono anche al fatto che una parte delle risorse a disposizione, al netto degli interventi sull’energia,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce, Lagarde: «Fondamentale riportare l’inflazione al target 2%»

«La Bce, date le incertezze sull’economia globale e la volatilità dei prezzi, deve assicurare che in tutti gli scenari l’inflazione tornerà al nostro obiettivo velocemente».…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia