Stati Uniti. Il caso di Trayvon Martin, Obama: “Andremo fino in fondo” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti. Il caso di Trayvon Martin, Obama: “Andremo fino in fondo”

Il caso del giovane Trayvon Martin, diciassette anni, ucciso con un colpo di arma da fuoco a febbraio a Sanford, nella periferia di Orlando, è diventato un caso nazionale perché al di là del delitto commesso da un vigilante, George Zimmerman, a piede libero e del quale non si esclude il movente razziale, riaccende i riflettori sull’annosa questione statunitense del possesso di armi da fuoco.
In Florida fu l’ex governatore Jeb Bush a fare approvare la legge che prevede a chiunque si senta minacciato di difendersi anche in modo estremo.
Sul fatto (tante le manifestazioni organizzate affinché sia fatta giustizia, da Orlando a New York) è intervenuto anche il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama: “Io sono alla testa dell’esecutivo, e il ministro della giustizia fa capo a me. Devo essere prudente nelle mie affermazioni per essere sicuro di non mettere a rischio le indagini attualmente in corso. Questa è una tragedia. Posso solo immaginare quello che i genitori stanno passando. E se penso a questo ragazzo penso alle mie figlie. Ogni genitore in America dovrebbe capire perché è assolutamente necessario che venga investigato ogni aspetto di ciò che è accaduto, e che ognuno si dia da fare, a livello federale, statale e locale, per capire come è possibile che una simile tragedia abbia avuto luogo. Sono lieto che non sia solo il ministero della giustizia a interessarsi del caso. Ho appreso che anche il governatore della Florida ha istituito una commissione per indagare l’accaduto. Tutti dobbiamo farci un esame di coscienza e domandare a noi stessi come è possibile che una cosa simile sia avvenuta, il che significa che dobbiamo esaminare le leggi, il contesto, così come i dettagli del caso. Ma il mio messaggio va soprattutto ai genitori di Trayvon Martin. Se io avessi un figlio, assomiglierebbe a Trayvon, e credo che i genitori abbiano il diritto di aspettarsi che tutti noi, in quanto americani, affronteremo il caso con la serietà che merita e che andremo fino in fondo per accertare quello che è accaduto”.

 

Scrivi una replica

News

La Commissione europea apre procedura d’infrazione su deficit per Italia, Francia e altri cinque paesi

La Commissione europea ha aperto una procedura per deficit eccessivo per Italia, Francia, Belgio, Ungheria, Malta, Polonia e Slovacchia. «Dopo i passaggi previsti, verranno proposte…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Evitare fratture su nomine vertici UE»

«La composizione dei vertici europei deve evitare fratture», dato che l’Europa ha davanti a sé «sfide da affrontare velocemente». A sostenerlo il presidente della Repubblica,…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Rispetto del voto, ma UE ha valori irrinunciabili»

«La coscienza democratica impone di rispettare sempre il voto degli elettori. Ma è importante ricordare che vi è un carattere irrinunciabile dell’UE nato da un…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2024, al via la prima prova in tutta Italia

Sono iniziati questa mattina, mercoledì 19 giugno, alle 8,30, gli esami di Maturità 2024. La prima prova prevede la scrittura di un tema su sette…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia