Aumentate del 20% le domande di asilo nel 2011 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Aumentate del 20% le domande di asilo nel 2011

di Raffaella Caroni

L’agenzia dell’Onu per i rifugiati (Unhcr) ha pubblicato il Rapporto Asylum Levels and Trends in Industrialized Countries che raccoglie i dati delle richieste di asilo nei Paesi industrializzati, prendendo in considerazione i dati di 44 Paesi in Europa, Nordamerica, Australia e Asia.
Le stime che emergono dal Rapporto rilevano una crescita ulteriore della richiesta di domande di asilo circa del 20% rispetto al 2010: si è passati infatti da 368 mila domande di asilo registrate alle 441.300 del 2011.
L’87% delle domande di asilo ha riguardato i Paesi dell’Europa meridionale: tra questi in particolare l’Italia e Malta rappresentano le mete più probabili a causa degli arrivi via mare.
Il fattore scatenante, sostiene l’Agenzia Onu, sarebbe determinato dalla “primavera araba”: si stima che nel nostro Paese le richieste di asilo di cittadini provenienti dal Corno d’Africa e dall’Africa Subsahariana siano state oltre 36 mila, numeri in rialzo rispetto al precedente anno e che potrebbe attribuirsi alle linee restrittive attuate nel Canale di Sicilia tra Italia e Libia.
“Il gran numero di domande d’asilo mostra chiaramente che il 2011 è stato un anno molto difficile per molte persone”, ha dichiarato l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Antonio Guterrez. “Pertanto – ha quindi aggiunto – occorre mettere queste cifre in prospettiva. Il numero delle domande d’asilo ricevute in tutti i paesi industrializzati resta inferiore al numero della sola popolazione di Dadaab, una campo profughi del nord-est del Kenya”.
I Paesi europei hanno registrato 327.200 domande d’asilo, più che ogni altra regione, con un aumento del 19% rispetto al 2010. In America settentrionale sono state 99.400 le domande, mentre il Giappone e la Repubblica di Corea hanno raccolto 2.900 domande (un aumento pari al 77% rispetto al 2010). Nei paesi Nordici e in Australasia, al contrario, il numero di richiedenti è diminuito rispettivamente del 10% (47.500 domande) e del 9% (11.800).

 

Scrivi una replica

News

Ilo: «Italia peggiore nel G20 per salari reali, -12% da 2008»

I salari in Italia sono più bassi del 12% rispetto al 2008 in termini reali. E’ quanto emerge dal Global Wage Report 2022-23 presentato dall’Ilo,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Centreremo gli obiettivi entro fine anno»

«In questi giorni, stiamo lavorando intensamente per conseguire i 55 obiettivi del II semestre 2022, per poter presentare a Bruxelles la terza richiesta di pagamento…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bonomi: «Per flat tax e prepensionamenti penalizzate le imprese»

«Le risorse mancate per gli investimenti delle imprese si devono anche al fatto che una parte delle risorse a disposizione, al netto degli interventi sull’energia,…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce, Lagarde: «Fondamentale riportare l’inflazione al target 2%»

«La Bce, date le incertezze sull’economia globale e la volatilità dei prezzi, deve assicurare che in tutti gli scenari l’inflazione tornerà al nostro obiettivo velocemente».…

2 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia