Monti contro i partiti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Monti contro i partiti

Monti sfotte i partiti ma si dimentica i nomi
di Alessandro Sallusti

Monti alza la voce con i partiti. Io piaccio alla gente, voi no, ha sentenziato ieri dal Giappone dove si trova in visita di Stato. Un altolà soprattutto a Bersani che minaccia di non votare la riforma del lavoro. Ma più in generale un chiaro sintomo di insofferenza verso i suoi azionisti, cioè la maggioranza che lo sostiene e gli permette di governare. Vorrebbe, Monti, decidere senza la politica tra i piedi. È un lusso che in teoria può permettersi perché, primo vero caso nella storia repubblicana, lui è lì per chiamata diretta, come avveniva per i dittatori nell’antica Roma che prendevano momentaneamente il potere nei momenti di particolare crisi. Come Grillo, Monti fa leva sull’antipolitica per aprirsi la strada del consenso. Gioco facile, ma pericoloso.

E non soltanto perché, sarà solo una coincidenza, senza la mediazione della politica piccoli imprenditori in difficoltà hanno cominciato a uccidersi. Sputtanare chi ti tiene in vita non è mai cosa saggia. E non fare distinguo è un po’ omertoso. Già, perché Monti dovrebbe dire chiaramente quali forze politiche stanno ostacolando e boicottando sottobanco il suo lavoro. Dovrebbe fare nomi che noi ben conosciamo ma che se pronunciati da lui avrebbero un effetto ben diverso sulla famosa opinione pubblica. Dovrebbe dirci, Monti, da che parte gli stia tirando la giacchetta il presidente Napolitano, e noi sospettiamo che il Quirinale lo stia tirando dalla parte del Salva Sinistra più che del Salva Italia.

Continua a leggere su Il Giornale.it

 

Scrivi una replica

News

La Commissione europea apre procedura d’infrazione su deficit per Italia, Francia e altri cinque paesi

La Commissione europea ha aperto una procedura per deficit eccessivo per Italia, Francia, Belgio, Ungheria, Malta, Polonia e Slovacchia. «Dopo i passaggi previsti, verranno proposte…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Evitare fratture su nomine vertici UE»

«La composizione dei vertici europei deve evitare fratture», dato che l’Europa ha davanti a sé «sfide da affrontare velocemente». A sostenerlo il presidente della Repubblica,…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Rispetto del voto, ma UE ha valori irrinunciabili»

«La coscienza democratica impone di rispettare sempre il voto degli elettori. Ma è importante ricordare che vi è un carattere irrinunciabile dell’UE nato da un…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2024, al via la prima prova in tutta Italia

Sono iniziati questa mattina, mercoledì 19 giugno, alle 8,30, gli esami di Maturità 2024. La prima prova prevede la scrittura di un tema su sette…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia