Tra la folla: la speranza, poi la certezza | T-Mag | il magazine di Tecnè

Tra la folla: la speranza, poi la certezza

di Rosalba Teodosio

papa_francesco“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”. Lo chiedeva il Santo d’Assisi, l’ha pregato il popolo di Dio nei giorni dell’attesa. Che arrivasse l’uomo del nuovo e compisse quell’impossibile ormai necessario.
La speranza, poi la certezza.
C’ero anch’io ieri nella piazza di Pietro, sotto la pioggia battente e i colori degli ombrelli aperti a festa dopo l’Habemus Papam. C’ero anch’io quando il fumo bianco – bianco come non s’era mai visto – ha inondato lo schermo e l’aria della sera, facendo esplodere la folla in urla e lacrime di gioia.
L’emozione di sapere che la Chiesa aveva un nuovo pastore; la fiducia che il suo volto e la sua storia sarebbero stati quelli giusti; l’ansia di conoscere quell’uomo, di salutarlo, di gridargli Eccoci.
Poi le luci hanno illuminato il balcone che si apriva e il cardinale Tauran ha annunciato al mondo il nome del nuovo Pontefice: Jorge Mario Bergoglio. Il silenzio nella piazza. In pochi avevano associato quel nome dal suono italiano al cardinale di Buenos Aires, non tra i papabili di questo Conclave.
Poi l’applauso. Lungo, gioioso, commosso, felice. La scelta di chiamarsi Francesco ci aveva catturati tutti. Quel nome era – ora sì – un nome familiare. Il nostro Papa era lui, la folla lo sapeva.
“Fratelli e sorelle buonasera – ha salutato il Papa: come fa un uomo di strada, un vicino che bussa, un amico che arriva -. Voi sapete che il dovere del Conclave era di dare un Vescovo a Roma e sembra che i miei fratelli cardinali siano andati a prenderlo quasi alla fine del mondo”. La fine del mondo… eppure era così vicino quel posto lontano ieri sera. Roma si era allargata o si era rimpicciolita la Città del potere curiale? Quel volto era sintesi e rottura.
Papa Francesco si è affacciato senza l’abito corale, senza stola e senza mozzetta. Soltanto al momento della benedizione ha indossato la stola, che dopo poco ha tolto. Si è inginocchiato alla gente arrivata numerosa, lui, il Papa. Lui, il gesuita. E ne ha chiesto la preghiera, prima di pregare a sua volta per la Chiesa. “E adesso incominciamo questo cammino: Vescovo e popolo, Vescovo e popolo”. Due volte, a scardinare la distanza tra quel balcone e la piazza sottostante. E poi la preghiera, insieme, per il passato e per il futuro, per la sua chiamata e per colui che l’ha preceduto, Benedetto XVI. Un Padre Nostro, un’Ave Maria, un Gloria al Padre. Le parole della semplicità – hanno sottolineato in tanti -, le parole con cui pregano anche i bambini.
La concessa indulgenza plenaria – valida per i presenti e per tutti coloro che hanno seguito la benedizione grazie ai diversi mezzi di comunicazione – ha poi emozionato fino alle lacrime parte della gente. Il Papa della misericordia, il Papa del perdono, il primo Papa Francesco.
“Francesco, va’ e ripara la mia casa che, come vedi, è tutta in rovina” – pare sia stata la chiamata fatta al Povero d’Assisi. La stessa rivolta, forse, al cardinal Bergoglio.
Il mondo aveva posto le sue domande: il Conclave ha dato la sua risposta. Ha continuato a piovere ieri sera, ma gli ombrelli si sono chiusi per poter alzare davvero gli occhi al cielo.

 

Scrivi una replica

News

Ita Airways, Lufthansa comprerà il 40% delle quote per 300milioni di euro

Lufthansa comprerà il 40% delle quote di Ita Airways per un esborso che si aggira intorno ai 300milioni di euro. Lo si apprende da fonti…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Carburanti, prezzi in lieve calo

Prezzi medi dei carburanti in lieve calo. Lo rende noto Quotidiano energia che sottolinea come il prezzo medio praticato della benzina in modalità self è…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gas a 57 euro al Mwh

All’avvio dei mercati di Amsterdam il prezzo del gas si è attestato a 57 euro al megawattora.…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 76,85 dollari al barile mentre il Brent a 83,21 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 76,85 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 83,21 dollari…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia